I comuni del Vino della provincia di Firenze(Toscana)

Scandicci

Il comune di Scandicci, la viticoltura ed il vino

Il comune di Scandicci ha una popolazione di 50071 abitanti e si trova in provincia di Firenze nella regione Toscana. Come in tutta Italia, anche in Toscana la vitivinicoltura occupa una posizione di prestigio tra le attività agricolturali della regione ed i vini prodotti nella provincia di Firenze sono noti per la loro originalità e qualità. Il comune di Scandicci è posto ad un'altitudine 47 m s.l.m. Essendo un comune di pianura, i produttori locali hanno cercato per i loro vigneti le posizioni migliori per ottenere uve idonee alla produzione di vini in linea con gli elevati standard presenti nella provincia di Firenze. In questa pagina abbiamo raccolto tutte le informazioni relative alle denominazioni di origine, ai vini ed in generale ai prodotti dell'enogastronomia locale della provincia di Firenze, con particolare riferimento al comune di Scandicci.

Le denominazioni di origine del vino nel comune di Scandicci

Il comune di Scandicci come tutti i comuni d'Italia, vanta un numero rilevante di denominazioni di origine dedicate al vino. Di seguito l'elenco completo delle denominazioni, ciascuna delle quali collegata con la pagina ad essa dedicata.

I produttori di vino nel comune di Scandicci

La cartina riporta tutti i produttori di vino e le cantine del comune di Scandicci recensiti nella Guida vini di Quattrocalici. I segnaposto sono collegati alla pagina della Guida Vini dedicata a ciascun produttore.
I produttori di vino e le cantine nel comune di Scandicci recensiti nella Guida vini di Quattrocalici sono elencati nella seguente tabella. Il nome del produttore è collegato alla pagina della Guida Vini ad esso dedicata.
 ProduttoreProvinciaComune
Fattoria San Michele a TorriFirenzeScandicci
Moretti – Podere CasacciaFirenzeScandicci
UggianoFirenzeScandicci
ViglianoFirenzeScandicci

Argomenti correlati

  • Registrati su Quattrocalici

  • Le province d’Italia

  • Le Regioni del Vino

  • Segui Quattrocalici sui social