Cagnulari - La Guida dei Vitigni d'Italia

vitigno cagnulari

Il vitigno Cagnulari

Il vitigno Cagnulari è presente in percentuale significativa nei vigneti del Sassarese (13%), è poco rappresentato nelle altre province sarde, ed è per questo stata ignorata da molti studioso del secolo scorso, come il Manca dell'Arca e il Moris. Presenta una certa somiglianza col vitigno Bovale, varietà a cui molti lo assimilano, e quindi si ipotizza una comune origine spagnola anche se poi il Cagnulari si è evoluto rispetto dal clone originario, che potrebbe quindi canche essere il Bovale. In Gallura viene chiamato Caldarello o Caldareddu, e ad Alghero viene chiamato Cagliunari, che è il suo sinonimo regolarmente riconosciuto. Il Cagnulari viene vinificato spesso assieme ad altri vitigni rossi: ad esempio nella zona del Mejlogu viene tagliato con il Cannonau e con il Pascale di Cagliari ottendo un vino dall'interessante struttura. Dal1995 il Cagnulari rientra come baseper i vini a Denominazione di Origine Controllata della DOC Alghero.

Estratto dal catalogo vitigni

Nome varietà Codice varietà Sinonimi riconosciuti Autorizzato province Autorizzato regioni Raccomandato province Raccomandato regioni Anno ins. Gruppi
Cagnulari N. 45 Cagniulari Sardegna 1970 Autoctoni

Caratteristiche del vitigno Cagnulari

Colore Bacca: Nera

Caratteristiche varietali:

Il vitigno Cagnulari ha le seguenti caratteristiche varietali:

  • Foglia: grande, trilobata, a volte pentalobata
  • Grappolo: medio, cilindrico-conico, a volte alato, semi-serrato
  • Acino: medio, sferoidale Buccia: spessa, consistente, pruinosa, di colore nero-violaceo

Coltura ed allevamento:

Il vitigno Cagnulari viene allevato con il sistema poco espanso dell'alberello, o in basse controspalliere.

Caratteristiche produzione:

Il vitigno Cagnulari ha vigoria media ed epoca di maturazione medio-tardiva.

Caratteristiche vino:

Il vitigno Cagnulari dà un vino di colore rosso rubino vivo. Al naso è fruttato con note di frutti di bosco e una lieve balsamicità. Al palato è strutturato e complesso, tipicamente caldo e morbido..

Denominazioni in cui il vitigno è presente


DOC
Sardegna: