La Guida ai Vitigni di Quattrocalici

Il vitigno Moscato Rosa è un vitigno molto antico, di probabili origini greche. Diffuso in Dalmazia e Istria, da qui sarebbe poi arrivato in Tirolo, ed in seguito in poche zone in provincia di Alessandria, soprattutto nel tortonese. Il nome sembra derivare più dall'aroma primario di rosa che caratterizza questo vitigno aromatico, che non dal colore della bacca, che è in realtà nero-bluastra. Fa parte della famiglia dei Moscati, vitigni aromatici il cui nome  deriva da "muscum", muschio, il cui aroma caratteristico si ritrova nell'uva e che probabilmente corrisponde all'"anathelicon moschaton" dei Greci. Le uve hanno una marcata aromaticità ed un elevato contenuto in geraniolo e sono vinificate per lo più dopo appassimento, per ottenere vini dolci e/o liquorosi. Un invecchiamento di alcuni anni arricchisce ed esalta le sue ottime qualità.

Moscato delle rose

Informazioni sul vitigno

Colore baccanera
Categoria vitignilocali, aromatici
Famiglia vitigniMoscati
Anno di registrazione1971
Autorizzato provinceBolzano, Gorizia, Pordenone, Udine
Autorizzato regioniLazio, Lombardia

Ampelografia

Caratteristiche della foglia

media, pentagonale, pentalobata.

Caratteristiche del grappolo

grandezza media, piramidale.

Caratteristiche dell'acino

dimensione media, di forma sferoidale, con buccia pruinosa e di colore blu-nera.

Caratteristiche vino

Il vino che si ottiene dal vitigno Moscato rosa è di colore Rosso rubino, chiaro. Al palato è aromatico, fragrante, fresco.

Caratteristiche colturali e produttive

Epoca maturazionemedia, tardiva
Vigoriaelevata
Produttivitàscarsa, irregolare
Sensibilità conosciuteacinellatura, colatura

Argomenti correlati

  • Seguici sui social network

  • Contatta Quattrocalici

  • Supporta Quattrocalici

    Trovi utile il nostro sito?

    Partecipa attivamente alla costruzione del nostro portale con una piccola donazione

    Supporta Quattrocalici
  • Le regioni d’Italia

  • Libri & Accessori