La Guida ai Vitigni di Quattrocalici

Indice dei contenuti per il vitigno Catalanesca

Il vitigno Catalanesca

    Il vitigno Catalanesca fu importato per la prima volta in Campania nel 1450 dalla Catalogna da Alfonso I d'Aragona, monarca del regno delle Due Sicilie e fu mpiantato sulle pendici del Monte Somma, fra Somma Vesuviana e Terzigno. Il vitigno Catalanesca aveva una certa diffusione fino all'inizio del secolo, ma poco ne è sopravvissuto fino all'epoca postfilosserica, ed oggi sopravvive solo in piccoli appezzamenti. Si può trovare soprattutto nei Comuni di San Sebastiano, Massa di Somma, Pollena Trocchia, Somma Vesuviana, Sant'Anastasia e Ottaviano. Fino al 2006 catalogata solo come uva da tavola, è poi stata inserita nella classificazione delle varietà di vite per uve da vino idonee nella Regione Campania e raccomandata per la provincia di Napoli.

    Catalanesca

    Informazioni generali sul vitigno Catalanesca

      Colore baccabianca
      Categoria vitigniautoctoni
      Anno di registrazione2007

      Ampelografia

      Caratteristiche della foglia

      .

      Caratteristiche del grappolo

      spargolo, grandezza media, cilindrico.

      Caratteristiche dell'acino

      dimensione media, di forma ovoidale e di colore verde-gialla.

      Caratteristiche vino

      Il vino che si ottiene dal vitigno Catalanesca è di colore Giallo paglierino, intenso. Al palato è fruttato, minerale, gentile.

      Caratteristiche colturali e produttive

      Denominazioni di riferimento

      DenominazioneTipo denominazioneRegione
      Catalanesca del Monte Somma IGTIGTCampania

      Argomenti correlati


      • Quattrocalici consiglia

      • Registrati su Quattrocalici

      • Segui Quattrocalici sui social

      • Le Regioni del Vino

      • Il Blog di Quattrocalici

        cucinare-con-il-vino

        Cucinare con il vino

        Cucinare con il vino Il vino è l’ideale accompagnamento per la maggior parte delle pietanze, ma entra anche nella preparazione di molte ricette. Tutti i...