La Guida ai Vitigni di Quattrocalici

Il vitigno Viognier  è originario della Valle del Rodano, in Francia, dove è stato introdotto dall'imperatore Marco Aurelio Probo, che era originario di Sirmio (Sremska Mitrovica) in Serbia, per cui è possibile che le sue origini siano balcaniche. Da tempo dimenticato, anche a causa della bassa produttività, il Viognier è poi tornato alla ribalta in epoca recente, essendo alla base dei bianchi di Condrieu, (Côte du Rhone), vini di difficile reperibilità e caratterizzati da acidità contenuta e notevole intensità olfattiva. A conferma delle sue origini, lo troviamo coltivato anche nell'isola di Vis (Dalmazia) sotto il nome di Vugava o Bugava. In Italia il Viognier si va diffondendo soprattutto nelle regioni a clima caldo (Toscana, Emilia Romagna, Umbria, Lazio) dove viene generalmente assemblato con altre uve. Laddove vinificato in purezza, è in grado di esprimere a volte risultati assolutamente degni di nota.

Viognier

Informazioni sul vitigno

Colore baccabianca
Categoria vitigniinternazionali, locali
Anno di registrazione1999
Autorizzato regioniLazio, Sicilia, Toscana, Umbria
Osservazione provinceBolzano

Ampelografia

Caratteristiche della foglia

media, piccola, orbicolare, pentalobata.

Caratteristiche del grappolo

mediamente compatto, compatto, grandezza media, conico. Ali nel grapppolo: 0-1.

Caratteristiche dell'acino

piccoli, di forma sferoidale, con buccia spessa e di colore verde-gialla.

Caratteristiche vino

Il vino che si ottiene dal vitigno Viognier è di colore Giallo paglierino con riflessi dorati. Al palato è fresco, sapido, fruttato.

Caratteristiche colturali e produttive

Produttivitàscarsa, regolare

Argomenti correlati

  • Seguici sui social network

  • Contatta Quattrocalici

  • Supporta Quattrocalici

    Trovi utile il nostro sito?

    Partecipa attivamente alla costruzione del nostro portale con una piccola donazione

    Supporta Quattrocalici
  • Le regioni d’Italia

  • Libri & Accessori