La Guida ai Vitigni di Quattrocalici

Con il nome "Malvasia Nera" viene spesso indicato un vitigno a bacca nera appartenente a quella famiglia  Il cui nome "Malvasia" deriva da una variazione contratta di Monembasia, roccaforte bizantina abbarbicata sulle rocce di un promontorio posto a sud del Peloponneso, dove si producevano vini dolci che furono poi esportati in tutta Europa dai Veneziani con il nome di Monemvasia. Il vino fatto con questa varietà era divenuto estremamente popolare, tanto che Venezia pullulava di osterie, chiamate Malvase, consacrate al suo consumo. La Malvasia nera è diffusa in molte regioni del centro-sud Italia (Malvasia nera lunga, Malvasia nera di Brindisi, Malvasia nera di Lecce, Malvasia nera di Basilicata) e in Trentino-Alto Adige (Malvasia nera). Si rimanda ai link dei singoli vitigni per tutti i dettagli ampelografici e denominazioni di origine interessate.

Malvasia nera

Informazioni sul vitigno

Colore baccanera
Categoria vitigniautoctoni
Famiglia vitigniMalvasie
Autorizzato provinceBolzano, Salerno
Autorizzato regioniSardegna, Toscana, Umbria

Ampelografia

Caratteristiche della foglia

media, pentagonale, trilobata.

Caratteristiche del grappolo

spargolo, lungo, piramidale. Ali nel grapppolo: 1.

Caratteristiche dell'acino

dimensione media, di forma elissoidale, con buccia di medio spessore, di media consistenza, molto pruinosa e di colore rosso scura-violetta.

Caratteristiche vino

Il vino che si ottiene dal vitigno Malvasia nera è di colore Rosso rubino, chiaro. Al palato è aromatico, fine, gentile.

Caratteristiche colturali e produttive

Epoca maturazionemedia
Vigoriamoderata
Produttivitànotevole, regolare

Argomenti correlati

  • Seguici sui social network

  • Contatta Quattrocalici

  • Supporta Quattrocalici

    Trovi utile il nostro sito?

    Partecipa attivamente alla costruzione del nostro portale con una piccola donazione

    Supporta Quattrocalici
  • Le regioni d’Italia

  • Libri & Accessori