Mammolo - La Guida dei Vitigni d'Italia

vitigno mammolo

Il vitigno Mammolo

Il vitigno Mammolo è una varietà a bacca nera coltivata nell’Italia centrale, anche se non piu’ molto diffusa. Il nome deriverrebbe dal caratteristico aroma di violetta che caratterizza il vino che se ne ottiene. Presente anche nel Chianti, è talvolta utilizzato in percentuali minime anche nella produzione del Vino Nobile di Montepulciano. Si trova im molte IGT sia in Umbria che in Toscana, ma non compare esplicitamente in alcun disciplinare di denominazioni DOP.
 

Estratto dal catalogo vitigni

Nome varietà Codice varietà Sinonimi riconosciuti Autorizzato province Autorizzato regioni Raccomandato province Raccomandato regioni Anno ins. Gruppi
Mammolo N. 142 Toscana, Umbria 1970 Locali

Caratteristiche del vitigno Mammolo

Colore Bacca: Nera

Caratteristiche varietali:

Il vitigno Mammolo ha le seguenti caratteristiche varietali:

  • Foglia: media, quasi orbicolare, tri o pentalobata
  • Grappolo: medio, semispargolo, allungato, cilindrico, con un'ala
  • Acino: medio-grosso o grosso, quasi discoide, regolare Buccia: molto pruinosa di color violaceo, spesso rossastro, di spessore medio

Coltura ed allevamento:

Caratteristiche produzione:

Il vitigno Mammolo ha produzione abbondante e abbastanza costante.

Caratteristiche vino:

Il vitigno Mammolo dà un vino ci colore rosso rubino, caratterizzato al naso da sentori floreali di violetta. Non molto fine ed armonico, è perlopiù utilizzato in assemblaggi locali.

Denominazioni in cui il vitigno è presente