L’Atlante delle Denominazioni di Origine di Quattrocalici

Barbaresco DOCG

barbaresco-docg

Indice dei contenuti per la denominazione Barbaresco DOCG

La denominazione Barbaresco DOCG rappresenta una delle più importanti aree vitivinicole della regione Piemonte. La denominazione Barbaresco DOCG include le province di Cuneo ed è stata creata nel 1980. I vini della denominazione Barbaresco DOCG si basano principalmente sui vitigni Nebbiolo. L'annessa cartina mostra la delimitazione geografica della denominazione Barbaresco DOCG. Inoltre, Quattrocalici.it propone un elenco dei più importanti produttori di vino ubicati all'interno dell'area definita per la denominazione Barbaresco DOCG.

La Denominazione

I Vini della denominazione di origine Barbaresco DOCG devono essere ottenuti da uve del vitigno Nebbiolo (100%), provenienti dalla zona che comprende i comuni di Barbaresco, Neive e Treiso, in provincia di Cuneo.

La provenienza delle uve condiziona le caratteristiche del vino ed infatti i vini provenienti dai colli di Barbaresco e Neive sono caratterizzati da una parte da struttura, pienezza tannica e potenza, dall’altra da morbidezza, ricchezza fruttata e finezza; quelli provenienti dai colli di Treiso hanno caratteristiche più legate alla finezza e all’eleganza che alla struttura.

La vinificazione comporta un periodo di affinamento di almeno 26 mesi di cui 9 in legno e di almeno 50 mesi di cui sempre almeno 9 in legno per la versione “riserva“. La denominazione di origine può essere seguita da una menzione geografica aggiuntiva.

barbaresco-menzioni aggiuntive

La lista delle menzioni geografiche aggiuntive per il Barbaresco DOCG è la seguente: Albesani, Asili, Ausario, Balluri, Basarin, Bernadot, Bordini, Bricco di Neive, Bricco di Treiso, Bric Micca, Ca’ Grossa, Canova, Cars, Casot, Castellizzano, Cavanna, Cole, Cottà, Currà, Faset, Fausoni, Ferrere, Gaia-Principe, Gallina, Garassino, Giacone, Giacosa, Manzola, Marcarini, Marcorino, Martinenga, Meruzzano, Montaribaldi, Montefico,Montersino, Montestefano, Muncagota, Nervo, Ovello, Paje’, Pajore’, Pora, Rabaja’, Rabaja-Bas, Rio Sordo, Rivetti, Rizzi, Roccalini, Rocche Massalupo, Rombone, Roncaglie, Roncagliette, Ronchi, San Cristoforo, San Giuliano, San Stunet, Secondine, Serraboella, Serracapelli, Serragrilli, Starderi, Tre Stelle, Trifolera, Valeirano, Vallegrande e Vicenziana.

Le suddette menzioni geografiche aggiuntive, possono essere accompagnate dalla menzione «vigna» seguita dal relativo toponimo.

Dettagli della denominazione

Creata nel1980
RegionePiemonte
ProvincieCuneo
Tipo di denominazioneDOCG
MerceologiaVino

Vitigni

VitignoColore bacca
NebbioloChiavennascanera

Argomenti correlati

  • Quattrocalici consiglia

  • Registrati su Quattrocalici

  • Segui Quattrocalici sui social

  • Le Regioni del Vino