Sciaglin - La Guida dei Vitigni d'Italia

vitigno sciaglin

Il vitigno Sciaglin

Il vitigno Sciaglin è un vitigno autoctono del Friuli-Venezia Giulia noto nelle colline dello Spilimberghese già dal XV secolo. L'origine del nome deriva da "schiavolino", cioè un vino originario della Slavia, terra al di là delle Alpi Giulie. Secondo altri deriva da “s’ciale”, ovvero “terrazzamenti”, cioè le posizioni nelle quali il vitigno dà i migliori risultati. Oggi si coltiva solo nella zona di Pinzano al Tagliamento e Castelnovo del Friuli.  Se ne ottiene un vino di grande personalità.

Estratto dal catalogo vitigni

Nome varietà Codice varietà Sinonimi riconosciuti Autorizzato province Autorizzato regioni Raccomandato province Raccomandato regioni Anno ins. Gruppi
Sciaglin B. 323 Pordenone, Udine 1992 Autoctoni

Caratteristiche del vitigno Sciaglin

Colore Bacca: Bianca

Caratteristiche varietali:

Il vitigno Sciaglin ha le seguenti caratteristiche varietali:

  • Grappolo: medio-piccolo, piramidale, semispargolo e provvisto di una o due ali
  • Acino: medio piccolo, leggermente ovoidale Buccia: tenera e leggermente pruinosa di colore giallo verdognolo

Coltura ed allevamento:

Caratteristiche produzione:

Caratteristiche vino:

Il vitigno Sciaglin dà un vino giallo paglierino, dal profumo intenso e delicato, con note aromatiche e speziate. Spiccano il fiore di sambuco, di acacia, il peperone giallo. In bocca è secco, caldo, di buona acidità, di buon corpo e persistente.

Denominazioni in cui il vitigno è presente


IGT
Friuli-Venezia Giulia: