La Guida ai Vitigni di Quattrocalici

Il vitigno Verdeca, che deve il suo nome al colore verdolino delle bacche, viene ritenuto autoctono della Puglia, in particolare delle zone della Valle d'Itria, nella zona di Gravina  e nelle zone del Tarantino e del Barese. E' il vitigno a bacca bianca più diffuso nell’intera regione. Come moltissimi vitigni del sud, anche la Verdeca molto probabilmente ha la sua origine nella vicina Grecia. Alcuni pensano vi siano affinità, e non solo nel nome, con il  vitigno Portoghese Alvarinho, coltivato nella zona del Vinho Verde. Nel passato il Verdeca veniva usato soprattutto come base per vini dolci o per vermouth, da vendere alle grandi cantine. Negli ultimi anni, grazie anche alla lungimiranza di alcuni viticoltori locali, si è registrato un notevole aumento di interesse per il vitigno Verdeca, che vinificato in purezza seguendo rigorose pratiche di cantina, permette di ottenere risultati molto promettenti. 

Verdeca

Informazioni sul vitigno

Colore baccabianca
Categoria vitignilocali
Anno di registrazione1970
Autorizzato regioniBasilicata
Raccomandato regioniCampania

Ampelografia

Caratteristiche della foglia

media, grande, orbicolare, trilobata, pentalobata.

Caratteristiche del grappolo

grandezza media, conico. Ali nel grapppolo: 1-2.

Caratteristiche dell'acino

dimensione media, di forma sferoidale, con buccia di medio spessore, pruinosa e di colore verde-gialla.

Caratteristiche vino

Il vino che si ottiene dal vitigno Verdeca è di colore Giallo paglierino con riflessi verdolini. Al palato è fruttato, agrumato.

Caratteristiche colturali e produttive

Epoca maturazioneprecoce, media
Vigoriaelevata

Argomenti correlati

  • Seguici sui social network

  • Contatta Quattrocalici

  • Supporta Quattrocalici

    Trovi utile il nostro sito?

    Partecipa attivamente alla costruzione del nostro portale con una piccola donazione

    Supporta Quattrocalici
  • Le regioni d’Italia

  • Libri & Accessori