La Guida ai Vitigni di Quattrocalici

Indice dei contenuti per il vitigno Bovale grande

Il vitigno Bovale grande

    Il vitigno Bovale grande è giunto in Sardegna dalla penisola iberica durante la dominazione aragonese e con il tempo ha formato due distinte varietà: il Bovale sardo o Bovaleddu e il Bovale di Spagna o Bovali mannu (Bovale grande). Viene vinificato assieme ad altre varietà nere per ottenere dei pregevoli vini da arrosto: in particolare entra, assieme al Cannonau e alla Monica, nell’uvaggio per la preparazione del vino DOC Mandrolisai. inoltre in unione con il Bovale viene utilizzato per il vino DOC Campidano di Terralba o Terralba.

    Bovale

    Informazioni generali sul vitigno Bovale grande

      Colore baccaBacca nera
      Categoria vitigniVitigni autoctoni
      SinonimiBovale
      Anno di registrazione1970
      Raccomandato regioniSardegna

      Ampelografia

      Caratteristiche della foglia

      Foglia media, Pentagonale, Trilobata, Pentalobata.

      Caratteristiche del grappolo

      Grappolo medio, Grappolo cilindrico, Grappolo conico. Ali nel grapppolo: 1 ala.

      Caratteristiche dell'acino

      dimensione media, di forma Sferoidale, con buccia Buccia molto pruinosa e di colore blu-nera.

      Caratteristiche vino

      Il vino che si ottiene dal vitigno Bovale grande è di colore Rosso rubino. Al palato è Caldo, di corpo, morbido.

      Caratteristiche colturali e produttive

      Denominazioni di riferimento

      DenominazioneTipo denominazioneRegione
      Campidano di Terralba o Terralba DOCDOCSardegna

      Argomenti correlati


      • Quattrocalici consiglia

      • Registrati su Quattrocalici

      • Segui Quattrocalici sui social

      • Le Regioni del Vino

      • Il Blog di Quattrocalici

        lieviti indigeni e lieviti selezionati

        Lieviti indigeni o autoctoni e lieviti selezionati

        lieviti indigeni e lieviti selezionati Il ruolo dei lieviti nella fermentazione alcolica del mosto La fermentazione alcolica è la trasformazione...