La Guida ai Vitigni di Quattrocalici

Il vitigno Lambrusca di Alessandria

    Il vitigno Lambrusca di Alessandria è molto diffuso in Piemonte, a differenza delle altre varietà di Lambrusco, più comuni tra la Lombardia e l’ Emilia-Romagna. Anche la Lambrusca di Alessandria deriva, come anche gli altri Lambruschi, da viti vinifere selvatiche, presenti nell’antichità in tutta Italia. I latini chiamavano “Lambrusca vitis” tutta una serie di vitigni selvatici che davano acini piccoli e aspri e non vennvano generalmente utilizzati per la vinificazione. La Lambrusca di Alessandria si differenzia comunque, assieme al Lambrusco a foglia frastagliata ed il Lambrusco Oliva, dalle varietà più comuni di Lambrusco, coltivate in Lombardia o in Emilia-Romagna.

    Lambrusca di Alessandria

    Informazioni generali sul vitigno Lambrusca di Alessandria

      Colore baccaBacca nera
      Categoria vitigniVitigni locali
      Famiglia vitigniLambruschi
      Anno di registrazione1974
      Autorizzato regioniPiemonte

      Lambrusca di Alessandria - Ampelografia

      Caratteristiche della foglia

      Foglia media, Orbicolare, Pentalobata, Trilobata.

      Caratteristiche del grappolo

      Grappolo compatto, Grappolo medio, Grappolo piramidale. Ali nel grapppolo: 2 ali.

      Caratteristiche dell'acino

      dimensione media, di forma Sferoidale, con buccia Buccia pruinosa, Buccia consistente, spessa e di colore blu-nera.

      Lambrusca di Alessandria - Caratteristiche vino

      Il vino che si ottiene dal vitigno Lambrusca di Alessandria è di colore intenso, Rosso rubino. Al palato è intenso, di corpo.

      Lambrusca di Alessandria - Caratteristiche colturali e produttive

      Lambrusca di Alessandria - Denominazioni di riferimento

      DenominazioneTipo denominazioneRegione
      Colli Tortonesi DOCDOCPiemonte

      Argomenti correlati


      • Registrati su Quattrocalici

      • Il Blog di Quattrocalici

        Quaderno di degustazione - My Wines

        Come compilare la scheda di degustazione per un vino

        La sequenza sensoriale nella degustazione Nella degustazione di un vino è importante seguire la giusta sequenza sensoriale: prima si valuta l'aspetto visivo, poi quello olfattivo...
      • My Wines – Quaderno per le Degustazioni

        My Wines - Quaderno di Degustazione