La guida ai vitigni di Quattrocalici

Elvira

Il vitigno Elvira e i suoi vini

elvira vitigno

L’Elvira è un vitigno ibrido ampiamente coltivato in tutto il Nord America. L’Elvira non viene utilizzato solo per produrre vino, ma anche per la produzione di uva da tavola o come pianta ornamentale. Possiamo trovare vigne di Elvira sia nel contesto di vigneti destinati alla produzione commerciale che nei giardini e sui porticati di abitazioni private. Il suo utilizzo enologico è indirizzato soprattutto verso i vini da tavola, sia vinificati in purezza che in assemblaggio con uve diverse. Le sue bacche hanno buccia sottile, tuttavia l’Elvira ha buona resistenza sia al freddo che alle altre avversità, sia ambientali che crittogamiche. Questa resistenza è probabilmente dovuta al fatto che l’Elvira è un incrocio particolarmente complesso di Vitis labrusca, Vitis riparia e Vitis vinifera, creato presumibilmente nel Missouri nell’800. I suoi vini hanno buona struttura, acidità e sapidità  evidenti, anche se sono carenti dal punto di vista olfattivo e quindi non hanno grande personalità.

elvira vitigno

L’Elvira è un vitigno ibrido ampiamente coltivato in tutto il Nord America. L’Elvira non viene utilizzato solo per produrre vino, ma anche per la produzione di uva da tavola o come pianta ornamentale. Possiamo trovare vigne di Elvira sia nel contesto di vigneti destinati alla produzione commerciale che nei giardini e sui porticati di abitazioni private. Il suo utilizzo enologico è indirizzato soprattutto verso i vini da tavola, sia vinificati in purezza che in assemblaggio con uve diverse. Le sue bacche hanno buccia sottile, tuttavia l’Elvira ha buona resistenza sia al freddo che alle altre avversità, sia ambientali che crittogamiche. Questa resistenza è probabilmente dovuta al fatto che l’Elvira è un incrocio particolarmente complesso di Vitis labrusca, Vitis riparia e Vitis vinifera, creato presumibilmente nel Missouri nell’800. I suoi vini hanno buona struttura, acidità e sapidità  evidenti, anche se sono carenti dal punto di vista olfattivo e quindi non hanno grande personalità.

Elvira

Informazioni generali sul vitigno

Il vitigno Elvira non viene coltivato in Italia. La sua origine è in Stati Uniti d’America, ma viene anche coltivato in . La sua superficie coltivata in Stati Uniti d’America ammonta a 300 ha, mentre a livello mondiale supera i .
Colore baccaBacca bianca
Nazione o zona di origineStati Uniti d’America
Superfice vitata nazionale300 ha
Elvira

Ampelografia del vitigno

Ogni vitigno viene caratterizzato tramite dei descrittori ampelografici che definiscono l’aspetto dei suoi principali elementi. Le caratteristiche ampelografiche del vitigno Elvira sono:
Caratteristiche della foglia

Il vitigno Elvira ha .

Caratteristiche del grappolo

Il vitigno Elvira ha Grappolo compatto, Grappolo medio, Grappolo cilindrico. Ali nel grapppolo: 1 ala.

Caratteristiche dell'acino

Il vitigno Elvira ha acini Acini medi, di forma Acini sferoidali, con buccia Buccia sottile e di colore Buccia verde-gialla.

Elvira

Caratteristiche del vino

Il vino prodotto da ciascun vitigno, vinificato in purezza, possiede caratteristiche organolettiche ben precise. Le caratteristiche organolettiche dei vini prodotti con il vitigno Elvira sono:

Il vino che si ottiene dal vitigno Elvira è di colore . Al palato è leggero, Sapido, Fresco.

Elvira

Caratteristiche colturali e produttive

Ciascun vitigno possiede caratteristiche colturali e produttive ben precise, quali la produttività, la resa, l’epoca di maturazione, il tipo ideale di clima o di potatura, la sensibilità alle avversità o la maggiore o minore resistenza alle malattie e moltre altre. Per il vitigno Elvira le caratteristiche principali sono:
Epoca maturazioneMaturazione media
Sensibilità conosciuteBotrite
Resistente aOidio

Utilizziamo i cookie per essere sicuri che tu possa avere la migliore esperienza sul nostro sito. Se continui ad utilizzare questo sito noi assumiamo che tu ne sia felice Puoi scoprire di più su quali cookie stiamo utilizzando o come disattivarli nella pagina di informativa estesa.