La Guida ai Vitigni di Quattrocalici

Il vitigno Maceratino viene coltivato da secoli nelle Marche e, in particolare, nel Maceratese, da cui il nome, e nelle zone confinanti di Ancona ed Ascoli Piceno, dove concorre come vitigno fondamentale nella produzione dei vini Bianco Piceno e dei Colli Maceratesi DOC. Fa parte con molta probabilità del gruppo dei Greci, antichi vitigni importati in Italia dai primi coloni della Magna Grecia. Tra i suoi numerosi sinonimi c'è anche greco maceratino e greco castellano. La sua presenza è sempre più rara, anche nel suo areale d'origine, molto probabilmente a causa della competizione col Verdicchio, la cui produzione ha caratteristiche enologiche superiori a costi più contenuti, tale da oscurare anche vitigni ben più blasonati.

Maceratino

Informazioni sul vitigno

Colore baccabianca
Categoria vitigniautoctoni
Anno di registrazione1995
Autorizzato regioniMarche, Umbria

Ampelografia

Caratteristiche della foglia

grande, orbicolare, pentalobata.

Caratteristiche del grappolo

compatto, grandezza media, cilindrico, conico.

Caratteristiche dell'acino

dimensione media, di forma sferoidale, con buccia di medio spessore, consistente, pruinosa e di colore verde-gialla.

Caratteristiche vino

Il vino che si ottiene dal vitigno Maceratino è di colore Giallo paglierino, trasparente. Al palato è sapido, secco, leggero.

Caratteristiche colturali e produttive

Richiede potaturalunga
Produttivitànotevole, regolare
Tipo allevamentomedia espansione, forme espanse
Resistente aintemperie, esposizione

Denominazioni di riferimento

DenominazioneTipo denominazioneRegione
Colli Maceratesi DOCDOCMarche

Argomenti correlati

  • Seguici sui social network

  • Contatta Quattrocalici

  • Supporta Quattrocalici

    Trovi utile il nostro sito?

    Partecipa attivamente alla costruzione del nostro portale con una piccola donazione

    Supporta Quattrocalici
  • Le regioni d’Italia

  • Libri & Accessori