L’Atlante delle Denominazioni di Origine di Quattrocalici

Salame di Varzi DOP

Salame di Varzi DOP

Caratteristiche del prodotto Salame di Varzi DOP

La Denominazione d’Origine Protetta “Salame Varzi” è riservata al salame le cui fasi di produzione, dalla scelta delle carni alla stagionatura completa, hanno luogo nella zona tipica di produzione geograficamente individuata nell’insieme dei comuni facenti parte della Comunità montana n. 1 – Oltrepò Pavese Le caratteristiche organolettiche e merceologiche dipendono da particolari metodi della tecnica di produzione e dalle condizioni proprie dell’ambiente di produzione. L’asciugatura e la stagionatura devono avvenire in locali convenientemente aerati, con opportune attrezzature e tecniche, in funzione delle caratteristiche climatiche e dell’orientamento. Il periodo minimo di stagionatura varia in funzione della pezzatura del prodotto. Sono caratteristiche merceologiche del “Salame di Varzi”: la pezzatura che presenta le seguenti distinzioni: Salame di Varzi-Filzetta; peso da chilogrammi 0,5 a chilogrammi 0,7 – periodo minimo di stagionatura 45 giorni. Salame di Varzi-Filzettone: peso da chilogrammi 0,5 a chilogrammi 1 – periodo minimo di stagionatura 60 giorni. Salame di Varzi-Sottocrespone a budello semplice: peso da chilogrammi 1 a chilogrammi 2 – periodo minimo di stagionatura 120 giorni. Salame di Varzi-Cucito a budello doppio: peso da chilogrammi 1 a chilogrammi 2 e più – periodo minimo di stagionatura 180 giorni; la tenerezza e il colore vivo al taglio; l’impasto che deve risultare compatto e la presenza della parte grassa, perfettamente bianca in giusta proporzione; il sapore dolce e delicato, l’aroma fragrante e caratteristico, strettamente condizionato al lungo periodo di stagionatura.

I Dettagli della denominazione Salame di Varzi DOP

Creata nel1996
RegioneLombardia
ProvinciePavia
Tipo di denominazioneDOP
MerceologiaSalumi

Il disciplinare della denominazione Salame di Varzi DOP

Il link rimanda alla pagina del disciplinare della denominazione Salame di Varzi DOP, con il pdf della versione aggiornata del disciplinare

Argomenti correlati

  • Registrati su Quattrocalici

  • Il Blog di Quattrocalici

    Quaderno di degustazione - My Wines

    Come compilare la scheda di degustazione per un vino

    La sequenza sensoriale nella degustazione Nella degustazione di un vino è importante seguire la giusta sequenza sensoriale: prima si valuta l'aspetto visivo, poi quello olfattivo...
  • Le Regioni del Vino

  • My Wines – Quaderno per le Degustazioni

    My Wines - Quaderno di Degustazione