Manzoni rosa - La Guida dei Vitigni d'Italia

vitigno manzoni rosa

Il vitigno Manzoni rosa

Il vitigno Manzoni rosa, conosciuto anche come Incrocio Manzoni 1-50, è uno tra i cloni ideati e sperimentati dal prof. Luigi Manzoni, all'epoca preside della Scuola Enologica di Conegliano, mediante esperimenti condotti negli Anni 30 sul miglioramento genetico della vite tramite incrocio ed ibridazione. Il Manzoni rosa 1-50  è a tutti gli effetti un vitigno autoctono della provincia di Treviso, e nasce dall’incrocio tra Trebbiano romagnolo e Traminer aromatico. Oggi viene coltivato soprattutto nel Triveneto e rientra negli uvaggi di alcuni disciplinari tra cui IGT Alto Livenza.

Estratto dal catalogo vitigni

Nome varietà Codice varietà Sinonimi riconosciuti Autorizzato province Autorizzato regioni Raccomandato province Raccomandato regioni Osservazione province Anno ins. Gruppi
Manzoni rosa Rs. 376 Incrocio Manzoni 1-50 Padova, Treviso 2003 Incroci, Manzoni

Caratteristiche del vitigno Manzoni rosa

Colore Bacca: Rosa

Caratteristiche varietali:

Il vitigno Manzoni rosa ha le seguenti caratteistiche varietali:

  • Foglia: media, orbicolare, trilobata
  • Grappolo: medio-piccolo, piramidale, medio-compatto
  • Acino: piccolo, sferoidale Buccia: dimedio spessore, pruinosa e di colore rosato.

Coltura ed allevamento:

Caratteristiche produzione:

Caratteristiche vino:

Il vitigno Manzoni rosa dà un vino dai riflessi giallo paglierino-dorato e note decise di rosa e albicocca al naso. In bocca è pieno con dolcezza equillibrata grazie ad una piacevole freschezza gustativa. In finale ha un caratteristico retrogusto di mandorla amara.

Denominazioni in cui il vitigno è presente