La Guida ai Vitigni di Quattrocalici

Il vitigno San Lunardo ha origini poco precise. E' certo, comunque, che esso viene coltivato nell'isola d'Ischia fin dal 1700. Si ritiene che il nome derivi da un religioso che per primo selezionò questa varietà, che si chiamava, per l'appunto "Don Lunardo". Altri ritengono che derivi dal santo patrono locale, "San Leonardo". I vigneti che contengono questa varietà sono sempre meno e si teme che nel futuro possa somparire del tutto.

S. Lunardo

Informazioni sul vitigno

Colore baccabianca
Categoria vitigniautoctoni
Anno di registrazione1971
Autorizzato provinceNapoli

Ampelografia

Caratteristiche della foglia

media, grande, pentagonale, pentalobata.

Caratteristiche del grappolo

compatto, molto compatto, grandezza media, conico. Ali nel grapppolo: 1.

Caratteristiche dell'acino

piccoli, di forma sferoidale, con buccia di medio spessore, consistente e di colore verde-gialla.

Caratteristiche vino

Il vino che si ottiene dal vitigno S. Lunardo è di colore Giallo paglierino.

Caratteristiche colturali e produttive

Denominazioni di riferimento

Argomenti correlati

  • Seguici sui social network

  • Contatta Quattrocalici

  • Supporta Quattrocalici

    Trovi utile il nostro sito?

    Partecipa attivamente alla costruzione del nostro portale con una piccola donazione

    Supporta Quattrocalici
  • Le regioni d’Italia

  • Libri & Accessori