La Guida ai Vitigni di Quattrocalici

Il vitigno Petit rouge viene da molti considerato il migliore vitigno a bacca rossa della Valle d'Aosta, di cui è con tutta probabilità da considerarsi un reale autoctono. Le prime traccie della sua coltivazione risalgono all'epoca dell'antica Roma. Come molti altri vitigni valdostani, sembra potersi ricollegare alla famiglia degli autoctoni "Orious", che a sua volta include due sottofamiglie, i "Gros Orious" e i "Petits Orious" cui il vitigno Petit Rouge appartiene. In Val D'Aosta ci sono piccole produzioni ottenute da storici vigneti di Petit Rouge coltivati lungo la valle della Dora Baltea.

Petit Rouge

Informazioni sul vitigno

Colore baccanera
Categoria vitigniautoctoni
Anno di registrazione1970
Raccomandato regioniValle d’Aosta

Ampelografia

Caratteristiche della foglia

media, trilobata, pentalobata.

Caratteristiche del grappolo

mediamente compatto, compatto, grandezza media, piramidale. Ali nel grapppolo: 1-2.

Caratteristiche dell'acino

piccoli, di forma sferoidale, con buccia sottile, tenera, molto pruinosa e di colore blu-nera.

Caratteristiche vino

Il vino che si ottiene dal vitigno Petit Rouge è di colore . Al palato è Caldo, vinoso, tannico.

Caratteristiche colturali e produttive

Epoca maturazionemedia
Produttivitàdiscreta, regolare

Argomenti correlati

  • Seguici sui social network

  • Contatta Quattrocalici

  • Supporta Quattrocalici

    Trovi utile il nostro sito?

    Partecipa attivamente alla costruzione del nostro portale con una piccola donazione

    Supporta Quattrocalici
  • Le regioni d’Italia

  • Libri & Accessori