La Guida ai Vitigni di Quattrocalici

Malvasia nera di Basilicata

Vai alla pagina di ricerca vitigni ›

Il vitigno Malvasia Nera di Basilicata, come le altre Malvasie a bacca nera, appartiene a quella famiglia di vitigni Il cui nome "Malvasia" deriva da una variazione contratta di Monembasia, roccaforte bizantina abbarbicata sulle rocce di un promontorio posto a sud del Peloponneso, dove si producevano vini dolci che furono poi esportati in tutta Europa dai Veneziani con il nome di Monemvasia. Il vino fatto con questa varietà era divenuto estremamente popolare, tanto che Venezia pullulava di osterie, chiamate Malvase, consacrate al suo consumo. Un altro documento di quegli anni si trova citato vino “malvaticus”, era la Malvasia a bacca nera, prodotta a Cipro e commercializzata anche in sud Italia. Il vitigno Malvasia Nera di Basilicata si ritiene sia arrivato in Basilicata dalla Puglia. Ha molte caratteristiche in comune con la Malvasia Nera di Brindisi.

Malvasia nera di Basilicata

Informazioni sul vitigno

Colore baccanera
Categoria vitigniautoctoni
Famiglia vitigniMalvasie
Anno di registrazione1970
Autorizzato provinceBari, Brindisi, Foggia, Lecce, Taranto
Autorizzato regioniBasilicata

Ampelografia

Caratteristiche della foglia

media, piccola, pentagonale, pentalobata, trilobata.

Caratteristiche del grappolo

mediamente compatto, compatto, grandezza media, cilindrico, conico. Ali nel grapppolo: 0-1.

Caratteristiche dell'acino

piccoli, di forma ovoidale, con buccia spessa, consistente e di colore blu-nera.

Caratteristiche vino

Il vino che si ottiene dal vitigno Malvasia nera di Basilicata è di colore Rosso rubino, intenso. Al palato è di corpo, tannico.

Caratteristiche colturali e produttive

Argomenti correlati

  • Seguici sui social network

  • Contatta Quattrocalici

  • Supporta Quattrocalici

    Trovi utile il nostro sito?

    Partecipa attivamente alla costruzione del nostro portale con una piccola donazione

    Supporta Quattrocalici
  • Le regioni d’Italia

  • Libri & Accessori