L’Atlante delle Denominazioni di Origine di Quattrocalici

Zafferano dell’Aquila DOP

Zafferano dell’Aquila DOP

Caratteristiche del prodotto Zafferano dell’Aquila DOP

Lo “Zafferano dell’Aquila” a Denommazione d’Origine Protetta (DOP) si ottiene dagli stimmi del fiore del Crocus Sativus L., pianta tubero-bulbosa appartenente alla famiglia delle iridacee. Il prodotto è di colore rosso porpora e viene commercializzato, previa tostatura, in filamenti allo stato naturale o in polvere. La zona di produzione dello “Zafferano dell’Aquila” di cui al presente disciplinare comprende il territorio dei comuni di: Barisciano, Caporciano, Fagnano Alto, Fontecchio, L’Aquila, Molina Atemo, Navelli, Poggio Picenze, Prata d’Ansidonia, San Demetrio nei Vestini, S. Pio delle Camere, Tione degli Abruzzi, Villa S.Angelo.

Condividi questa pagina sui social   Share on Facebook
Facebook
Pin on Pinterest
Pinterest
Tweet about this on Twitter
Twitter
Share on LinkedIn
Linkedin

I Dettagli della denominazione Zafferano dell’Aquila DOP

Creata nel2005
RegioneAbruzzo
ProvincieL’Aquila
Tipo di denominazioneDOP
MerceologiaSpezie

Il disciplinare della denominazione Zafferano dell’Aquila DOP

Il link rimanda alla pagina del disciplinare della denominazione Zafferano dell’Aquila DOP, con il pdf della versione aggiornata del disciplinare

Argomenti correlati

  • Registrati su Quattrocalici

  • Il Blog di Quattrocalici

    Quaderno di degustazione - My Wines

    Come compilare la scheda di degustazione per un vino

    La sequenza sensoriale nella degustazione Nella degustazione di un vino è importante seguire la giusta sequenza sensoriale: prima si valuta l'aspetto visivo, poi quello olfattivo...
  • Le Regioni del Vino

  • My Wines – Quaderno per le Degustazioni

    My Wines - Quaderno di Degustazione