L’ATLANTE DELLE DENOMINAZIONI DI ORIGINE di Quattrocalici

Peperone di Senise IGP

La Denominazione

Peperone di Pontecorvo DOP

La denominazione “Peperoni di Senise” IGP è riservata a tre tipi morfologici: Tipo “APPUNTITO”, Tipo “TRONCO”, Tipo “UNCINO” facenti parte della medesima popolazione prevista dal disciplinare di produzione. Si precisa che quello “appuntito” è il tipo prevalente. Il prodotto può essere commercializzato fresco o secco. Il prodotto secco si deve presentare: • In “Serte” o “Collane” di lunghezza variabile da 1,5 a 2,0 m, con le bacche (in possesso degli stessi lineamenti morfologici di quelle freschi) disposte a spirale angolata, l’una rispetto alla successiva, di circa 120°, contenuto in acqua non superiore al 10-12% e colorazione rosso vinaccia. • In “Polvere “a grana finissima ottenuta dalla macina dei peperoni secchi previo trattamento in forno per eliminare il residuo di umidità. Le zone di produzione dei “Peperoni di Senise” sono individuate nelle aree limitrofe al comune di Senise che comunque si affacciano per gran parte sulla Valle del Sinni: Francavilla S.S., Chiaromonte, Valsinni, Colobraro, Tursi, Noepoli, San Giorgio Lucano; e sull’Agri: Sant’Arcangelo, Roccanova, Tursi, Montalbano Jonico e Craco.

Peperone di Senise IGP

La Denominazione nei dettagli

Creata nel1996
RegioneBasilicata
ProvinciePotenza, Matera
Tipo di denominazioneIGP
MerceologiaOrtaggi
Peperone di Senise IGP

Il Disciplinare della denominazione

Il link rimanda alla pagina del disciplinare della denominazione Peperone di Senise IGP, con il pdf della versione aggiornata del disciplinare.

Utilizziamo i cookie per essere sicuri che tu possa avere la migliore esperienza sul nostro sito. Se continui ad utilizzare questo sito noi assumiamo che tu ne sia felice Puoi scoprire di più su quali cookie stiamo utilizzando o come disattivarli nella pagina di informativa estesa.