L’Atlante delle Denominazioni di Origine di Quattrocalici

Fagioli Bianchi di Rotonda DOP

Fagioli Bianchi di Rotonda DOP

Caratteristiche del prodotto Fagioli Bianchi di Rotonda DOP

La denominazione d’origine protetta (DOP) “Fagioli Bianchi di Rotonda” si ottiene con gli ecotipi Fagiolo Bianco e Tondino o Poverello Bianco riconducibili alla specie Phaseolus Vulgaris. L.
La zona di produzione della D.O.P. “Fagioli Bianchi di Rotonda” include l’intero territorio delimitato dal comprensorio irriguo del versante lucano della Valle del Mercure comprendente i seguenti comuni della provincia di Potenza: Rotonda, Viggianello, Castelluccio Superiore, Castelluccio Inferiore.
La raccolta va eseguita manualmente ed i fagioli vengono riposti in contenitori di legno o di plastica. La raccolta della produzione “cerosa” inizia dal 1 agosto di ogni anno e termina entro il 30 ottobre. La produzione massima è di 13 tonnellate ad ettaro. La raccolta della produzione secca inizia dal 15 settembre e termina entro il 30 novembre. La produzione massima è di 2,5 tonnellate ad ettaro.
Il confezionamento del prodotto deve essere effettuato all’interno della zona delimitata all’art.3, per evitare che il trasporto e le eccessive manipolazioni possano pregiudicare la colorazione del baccello ceroso, quest’ultimo particolarmente delicato perché facilmente soggetto all’imbrunimento e alla formazione sul tegumento esterno di macchie brunastre, con il conseguente appassimento e perdita di turgidità. 
 

I Dettagli della denominazione Fagioli Bianchi di Rotonda DOP

Creata nel2011
RegioneBasilicata
ProvinciePotenza
Tipo di denominazioneDOP
MerceologiaOrtaggi

Il disciplinare della denominazione Fagioli Bianchi di Rotonda DOP

Il link rimanda alla pagina del disciplinare della denominazione Fagioli Bianchi di Rotonda DOP, con il pdf della versione aggiornata del disciplinare

Argomenti correlati

  • Registrati su Quattrocalici

  • Il Blog di Quattrocalici

    Quaderno di degustazione - My Wines

    Come compilare la scheda di degustazione per un vino

    La sequenza sensoriale nella degustazione Nella degustazione di un vino è importante seguire la giusta sequenza sensoriale: prima si valuta l'aspetto visivo, poi quello olfattivo...
  • Le Regioni del Vino

  • My Wines – Quaderno per le Degustazioni

    My Wines - Quaderno di Degustazione