Vernaccia di San Gimignano - La Guida dei Vitigni d'Italia

vitigno vernaccia san gimignano

Il vitigno Vernaccia di San Gimignano

Il vitigno Vernaccia di San Gimignano è presente in Toscana fin dall'antichità. Le sue origini rimangono ignote, anche se alcuni pensano che sia autoctono della zona attuale di maggiore coltivazione, ossia la provincia di Siena: infatti già dal 1276 se ne trova menzione negli archivi comunali di S. Gimignano, ed il vino omonimo era utilizzato per il commercio anche da parte di famiglie patrizie come quella dei Medici.Il suo nome, come per le altre Vernacce, potrebbe provenire dal latino "ver", Primavera, oppure da "vitis vernacula", ossia "di casa", come riportato da Lucio Giunio Moderato Columella nella sua opera "De re rustica". Secondo altri il termine potrebbe essere di derivazione più recente e fatto risalire al vitigno di origine francese Grenache o dal suo sinonimo catalano Garnacha. La Vernaccia di San Gimignano condivide il nome con la Vernaccia di Oristano, ma le due varietà sono assolutamente distinte dal punto di vista ampelografico.

Estratto dal catalogo vitigni

Nome varietà Codice varietà Sinonimi riconosciuti Autorizzato province Autorizzato regioni Raccomandato province Raccomandato regioni Anno ins. Gruppi
Vernaccia di San gimignano B. 261 Lazio, Sardegna, Sicilia, Toscana, Umbria 1970 Locali

Caratteristiche del vitigno Vernaccia di San Gimignano

Colore Bacca: Bianca

Caratteristiche varietali:

Il vitigno Vernaccia di San Gimignano ha le seguenti caratteristiche varietali:

  • Foglia: media, orbicolare e quinquelobata o trilobata
  • Grappolo: grosso e allungato, piramidale, con possibilità di un'ala, semi-compatto
  • Acinomedio, discoidale  Buccia: pruinosa, di medio spessore, di colore da verde-giallastro ad ambrato, a seconda dell'esposizione solare

Coltura ed allevamento:

Il vitigno Vernaccia di San Gimignano predilige i terreni argilloso-calcarei oppure quelli silicio-tufacei; le forme di allevamento più indicate sono il Guyot modificato oppure l'archetto toscano senza sperone; la sua vigoria fa si che necessiti di potatura medio-lunga.

Caratteristiche produzione:

Il vitigno Vernaccia di San Gimignano ha buona vigoria ed epoca di maturazione medio-tardiva, la sua produzione è abbondante e regolare.

Caratteristiche vino:

Il vitigno Vernaccia di San Gimignano dà un vino dal colore gialo paglerino tendente al dorato. Al naso è intenso e fruttato, con note di mela selvatica, e floreale. Al palato si presenta secco, sapido, fine ed armonico, con buona freschezza e nota finale ammandorlata.

Denominazioni in cui il vitigno è presente