La guida ai vitigni di Quattrocalici

Valentino

Il vitigno Valentino e i suoi vini

valentino vitigno

Il Valentino (Incrocio Dalmasso 16.8) è un vitigno a bacca nera attualmente coltivato in maniera limitata in Piemonte, ma che è stato inizialmente creato presso il centro di ricerca di Conegliano in Veneto, nel 1936. Il suo creatore, Giovanni Dalmasso, affermò che l’uva era un incrocio di due uve piemontesi, il Nebbiolo e il Dolcetto. Studi sul DNA effettuati nel 2009 hanno dimostrato che il Valentino è stato in realtà ricavato dal vitigno francese Chatus (conosciuto in Italia come Nebbiolo di Dronero) e Dolcetto. La varietà è stata ufficialmente approvata per l’uso nella produzione vinicola italiana nel 1977.

valentino vitigno

Il Valentino (Incrocio Dalmasso 16.8) è un vitigno a bacca nera attualmente coltivato in maniera limitata in Piemonte, ma che è stato inizialmente creato presso il centro di ricerca di Conegliano in Veneto, nel 1936. Il suo creatore, Giovanni Dalmasso, affermò che l’uva era un incrocio di due uve piemontesi, il Nebbiolo e il Dolcetto. Studi sul DNA effettuati nel 2009 hanno dimostrato che il Valentino è stato in realtà ricavato dal vitigno francese Chatus (conosciuto in Italia come Nebbiolo di Dronero) e Dolcetto. La varietà è stata ufficialmente approvata per l’uso nella produzione vinicola italiana nel 1977.

vitigno valentino
Valentino

Informazioni generali sul vitigno

Il vitigno Valentino è uno dei   a Bacca nera presenti principalmente nelle regioni Piemonte e registrato ufficialmente nel Catalogo nazionale varietà di vite dal 1977. La sua superficie coltivata a livello nazionale ammonta a 20 ha.
Colore baccaBacca nera
Regioni Italiane principaliPiemonte
Superfice vitata nazionale20 ha
PrecursoriDolcetto, Chatus
Anno di registrazione1977
Valentino

Ampelografia del vitigno

Ogni vitigno viene caratterizzato tramite dei descrittori ampelografici che definiscono l’aspetto dei suoi principali elementi. Le caratteristiche ampelografiche del vitigno Valentino sono:
Caratteristiche della foglia

Il vitigno Valentino ha Foglia piccola, Foglia pentagonale, Foglia pentalobata.

Caratteristiche del grappolo

Il vitigno Valentino ha Grappolo medio, Grappolo piramidale.

Caratteristiche dell'acino

Il vitigno Valentino ha acini Acini piccoli, di forma Acini sferoidali, con buccia Buccia pruinosa, Buccia consistente e di colore Buccia blu-nera.

Valentino

Caratteristiche del vino

Il vino prodotto da ciascun vitigno, vinificato in purezza, possiede caratteristiche organolettiche ben precise. Le caratteristiche organolettiche dei vini prodotti con il vitigno Valentino sono:

Il vino che si ottiene dal vitigno Valentino è di colore Rosso rubino. Al palato è di medio corpo, abbastanza tannico, Caldo.

Valentino

Caratteristiche colturali e produttive

Ciascun vitigno possiede caratteristiche colturali e produttive ben precise, quali la produttività, la resa, l’epoca di maturazione, il tipo ideale di clima o di potatura, la sensibilità alle avversità o la maggiore o minore resistenza alle malattie e moltre altre. Per il vitigno Valentino le caratteristiche principali sono:

Utilizziamo i cookie per essere sicuri che tu possa avere la migliore esperienza sul nostro sito. Se continui ad utilizzare questo sito noi assumiamo che tu ne sia felice Puoi scoprire di più su quali cookie stiamo utilizzando o come disattivarli nella pagina di informativa estesa.