L’ATLANTE DELLE DENOMINAZIONI DI ORIGINE di Quattrocalici

Asparago di Cantello IGP

La Denominazione

Asparago di Cantello IGP

Caratteristiche del prodotto
Le cultivar utilizzate per la produzione dell’«Asparago di Cantello» sono il “Precoce di Argenteuil” e derivati ibridi. I turioni dell’«Asparago di Cantello» devono essere interamente bianchi, oppure con la punta leggermente rosata.
I turioni devono essere:
interi;
freschi di aspetto;
L’asparago di Cantello, che non deve superare un’altezza di 22 cm, deve essere classificato in baseal diametro del turione (zona centrale) in due classi di qualità:
Extra: diametro del turione tra 21 e 25 mm.
Prima: diametro del turione tra 13 e 20 mm.
Limitatamente al calibro, è ammessa per le singole confezioni, nell’ambito delle predette classi, una tolleranza massima del 10% in peso di turioni non conformi al calibro indicato. Le caratteristiche organolettiche dell’Asparago di Cantello sono:
odore: intenso ma delicato nel complesso, privo di note anomale
sapore: dolce intenso, lieve retrogusto amaro. Aroma di asparago da media intensità a deciso.

Asparago di Cantello IGP

La Denominazione nei dettagli

Creata nel2016
RegioneLombardia
ProvincieVarese
Tipo di denominazioneIGP
MerceologiaOrtaggi
Asparago di Cantello IGP

Il Disciplinare della denominazione

Il link rimanda alla pagina del disciplinare della denominazione Asparago di Cantello IGP, con il pdf della versione aggiornata del disciplinare.

Utilizziamo i cookie per essere sicuri che tu possa avere la migliore esperienza sul nostro sito. Se continui ad utilizzare questo sito noi assumiamo che tu ne sia felice Puoi scoprire di più su quali cookie stiamo utilizzando o come disattivarli nella pagina di informativa estesa.