Trebbiano Spoletino - La Guida dei Vitigni d'Italia

vitigno trebbiano spoletino

Il vitigno Trebbiano spoletino

Il vitigno Trebbiano spoletino è un autoctono umbro, il cui nome parrebbe derivare dalla città di Trevi, situata nei paraggi di Spoleto, in provincia di Perugia, a differenza dei trebbiani tradizionali (Trebbiano romagnolo, Trebbiano toscanoTrebbiano abruzzese, etc.)  il cui nome deriverebbe invece da "Trebula", ossia fattoria (Plinio il vecchio descrive un "Vinum Trebulanum", che secondo questa interpretazione, starebbe per "vino di paese", o "vino casareccio"). Inoltre il Trebbiano spoletino si differenzia dagli altri trebbiani per i profumi di erbe aromatiche e le note retrolfattive agrumate, che assieme alla spiccata freschezza e sapidità lo rendono particolarmente adatto alla spumantizzazione.

Estratto dal catalogo vitigni

Nome varietà Codice varietà Sinonimi riconosciuti Autorizzato province Autorizzato regioni Raccomandato province Raccomandato regioni Anno ins. Gruppi
Trebbiano Spoletino B 243 Umbria 1970 Autoctoni

Caratteristiche del vitigno Trebbiano Spoletino

Colore Bacca: Bianca

Caratteristiche varietali:

Il vitigno Trebbiano spoletino ha le seguenti caratteristiche varietali:

  • Foglia: media, pentagonale o cuneiforme, quinquelobata, più raramente trilobata
  • Grappolo: medio, cilindrico o cilindro-conico, serrato, alquanto regolare
  • Acino: medio, sferico, sezione trasversale regolare Buccia: consistente, di colore giallastro, spesso con macchie marrone, mediamente pruinosa, ombelico molto evidente

Coltura ed allevamento:

Il vitigno Trebbiano spoletino esige sistemi d'allevamento espansi e potatura di media lunghezza o lunga; non presenta speciali esigenze riguardo al terreno, ma predilige terreni silicei-sassosi e bene esposti.

Caratteristiche produzione:

Il vitigno Trebbiano spoletino ha vigori anotevole e produzione media o abbondante

Caratteristiche vino:

Il vitigno Trebbiano spoletino dà un vino di colore giallo paglierino con sfumature verdoline; al naso si presenta gradevole e delicato, con note di erbe aromatiche ed agrumi; al palato presenta piacevoli sensazioni di freschezza e sapidità.

Denominazioni in cui il vitigno è presente


DOC