Centesimino - La Guida dei Vitigni d'Italia

vitigno centesimino

Il vitigno Centesimino

Il vitigno Centesimino è stato chiamato fino a poco tempo fa Sauvignon rosso per le sue particolari caratteristiche di aromaticità erbacea che ricordano la forza prorompente del Sauvignon blanc. Anche se tra i due non vi sono parentele, ache il Centesimino, così come il Sauvignon, può considerarsi un vitigno semiaromatico. Per quanto riguarda la “natura” del vitigno, oggi - grazie agli esami effettuati sul dna - si può affermare con certezza che il Centesimino è un biotipo dell’“Alicante faentino” e quindi una varietà a sé stante e non riconducibile ad altri ceppi già riconosciuti.

Estratto dal catalogo vitigni

Nome varietà Codice varietà Sinonimi riconosciuti Autorizzato province Autorizzato regioni Raccomandato province Raccomandato regioni Anno ins. Gruppi
Cantesimino N. 378 Emilia-Romagna 2004 Autoctoni, Semiaromatici

Caratteristiche del vitigno Centesimino

Colore Bacca: Nera

Caratteristiche varietali:

Il vitigno Centesimino ha le seguenti caratteristiche varietali:

  • Foglia: medio-grande con pagina superiore verde scuro e mediamente bollosa, mentre l'inferiore è quasi glabra e più chiara.
  • Grappolo: medio, tendente ad una leggera alatura.
  • Acino: ha buccia molle e non eccessivamente colorata anche se tendente al violetto-bluastro; la polpa è senza particolari sapori.

Coltura ed allevamento:

Caratteristiche produzione:

Caratteristiche vino:

Il vitigno Centesimino dà un vino rosso rubino cupo, intenso. Al naso ha note floreali quali, fiori di arancio, rosa appassita e viola, sottili note speziate di liquirizia ed anice. Al palato è secco, sottile freschezza dalla giusta tannicità, netta ed evidente ma mai aggressiva, di corpo e pieno del piacevole equilibrio ed armonicità,

Denominazioni in cui il vitigno è presente