La Guida ai Vitigni di Quattrocalici

Groppello di Santo Stefano

Vai alla pagina di ricerca vitigni ›

Il vitigno Groppello di Santo Stefano appartiene alla famiglia dei Groppelli, tutti originari della zona che dal Lago di Garda arriva fino alla Val di Non nel Trentino. Ne avevano parlato molti autori latini tra cui Virgilio e Plinio il Vecchio. Rispetto agli altri Groppelli, il Groppello di Santo Stefano, molto simile a quello di Mocasina e diffuso in Lombardia, Toscana e provincia di Trento produce vini più intensi e corposi. Spesso, comunque, le sottovarietà si trovano mescolate insieme. Il nome Groppello deriva da groppo (“nodo” in dialetto veneto), in quanto gli acini di questa varietà sono strettamente stipati. Il vitigno Groppello si trova prevalentemente in Veneto (nelle province di Vicenza, Verona e Treviso), in Trentino e in Lombardia (nelle province di Brescia e Bergamo).

Groppello di Santo Stefano

Informazioni sul vitigno

Colore baccanera
Categoria vitigniautoctoni
Famiglia vitigniGroppelli
Anno di registrazione1970
Autorizzato provinceTrento
Autorizzato regioniLombardia, Toscana

Ampelografia

Caratteristiche della foglia

media, pentagonale, trilobata, pentalobata.

Caratteristiche del grappolo

molto compatto, grandezza media, cilindrico, conico. Ali nel grapppolo: 1.

Caratteristiche dell'acino

dimensione media, di forma sferoidale, con buccia pruinosa, di media consistenza e di colore blu-nera.

Caratteristiche vino

Il vino che si ottiene dal vitigno Groppello di Santo Stefano è di colore Rosso rubino, brillante. Al palato è fresco, di corpo, morbido.

Caratteristiche colturali e produttive

Predilige posizionebuona
Sensibilità conosciutebotrite

Argomenti correlati

  • Seguici sui social network

  • Contatta Quattrocalici

  • Supporta Quattrocalici

    Trovi utile il nostro sito?

    Partecipa attivamente alla costruzione del nostro portale con una piccola donazione

    Supporta Quattrocalici
  • Le regioni d’Italia

  • Libri & Accessori