L’ATLANTE DELLE DENOMINAZIONI DI ORIGINE di Quattrocalici

Vitellone Bianco dell’Appennino Centrale IGP

La Denominazione

Vitellone Bianco dell’Appennino Centrale IGP

L’Indicazione Geografica Protetta (I.G.P.) “Vitellone Bianco dell’Appennino Centrale” è riservata alle carni prodotte dall’allevamento bovino che risponde alle condizioni ed ai requisiti illustrati nel Disciplinare. L’area geografica di produzione della carne di “Vitellone Bianco dell’Appennino Centrale” è rappresentata dal territorio delle province collocate lungo la dorsale appenninica del Centro-Italia. La carne di Vitellone Bianco dell’Appennino Centrale è prodotta da bovini, maschi e femmine, di razza Chianina, Marchigiana, Romagnola, di età compresa tra i 12 e i 24 mesi, nati ed allevati nell’area geografica di produzione di cui sopra. I bovini devono risultare nati da allevamenti in selezione e regolarmente iscritti al Registro Genealogico del Giovane Bestiame del Libro Genealogico Nazionale.

Vitellone Bianco dell’Appennino Centrale IGP

La Denominazione nei dettagli

Vitellone Bianco dell’Appennino Centrale IGP

Il Disciplinare della denominazione

Il link rimanda alla pagina del disciplinare della denominazione Vitellone Bianco dell’Appennino Centrale IGP, con il pdf della versione aggiornata del disciplinare.

Utilizziamo i cookie per essere sicuri che tu possa avere la migliore esperienza sul nostro sito. Se continui ad utilizzare questo sito noi assumiamo che tu ne sia felice Puoi scoprire di più su quali cookie stiamo utilizzando o come disattivarli nella pagina di informativa estesa.