Neretto di Bairo - La Guida dei Vitigni d'Italia

vitigno neretto di bairo

Il vitigno Neretto di Bairo

Il vitigno Neretto di Bairo (detto anche più comunemente "Neretto") è presente da tempo immemore nel Canavese, ma le sue origini sono sconosciute. E' un vitigno che presenta difficoltà oggettive in termini di coltivazione, soprattutto a causa dell'incostanza nella produzione e delle basse rese. Nonostante ciò il Neretto di Bairo è una varietà in grado di fornire uva di qualità, che all'atto della vinificazione risulta meno acida e qunidi più equilibrata della Barbera coltivata nelle stesse zone. Il vitigno , oltre che nel Canavese (comuni di Bairo, Valperga, San Giorgio) è presente anche nel Pinerolese, anche se con estensioni più modeste.

Estratto dal catalogo vitigni

Nome varietà Codice varietà Sinonimi riconosciuti Autorizzato province Autorizzato regioni Raccomandato province Raccomandato regioni Anno ins. Gruppi
Neretto di Bairo N. 167 Piemonte 1970 Autoctoni

Caratteristiche del vitigno Neretto di Bairo

Colore Bacca: Nera

Caratteristiche varietali:

Il vitigno Neretto di Bairo ha le seguenti caratteristiche varietali:

  • Foglia: media, pentagonale, trilobata
  • Grappolo: medio, cilindrico, alato, compatto
  • Acino: medio-grande, elissoidale Buccia: pruinosa, abbastanza spessa, di colore blu-nero.

Coltura ed allevamento:

Caratteristiche produzione:

Il vitigno Neretto di Bairo ha vigoria elevata ed epoca di maturazione media, La sua produttività è bassa e poco costante, anche a causa della sensibilità alle muffe del grappolo.

Caratteristiche vino:

Il vitigno Neretto di Bairo dà un vino di colore rosso rubino intenso, delicato al naso, di corpo anche se non molto alcolico. Equilibrato, da bere giovane.

Denominazioni in cui il vitigno è presente