gli articoli di quattrocalici

Tutti gli articoli della sezione:

Dalle Cantine alle Wine Library: I nuovi modi di conservare il Vino

La temperatura di servizio del vino: a ognuno la sua

Che il vino vada servito alla giusta temperatura lo sanno proprio tutti anche gli astemi o chi, per abitudine o necessità non ne beve.

Se da sempre il vino si conserva in cantina e non nella dispensa un motivo ci sarà.

È vero, può capitare di sentire qualcuno che ordina vino a temperatura ambiente, magari per paura di trovarsi a bere un prodotto ghiacciato come accade spesso quando si chiede acqua fredda, ma si tratta di persone non particolarmente esperte e non estimatrici di questo gustoso nettare.

A volte la scelta può essere dettata anche dall’imbarazzo che provoca la possibilità di sbagliare la temperatura corretta.

 

Un po’ di chiarezza

Ogni vino deve essere presentato alla giusta temperatura per esaltare gli aromi e permettere una più proficua degustazione, ma qual è la temperatura corretta per ogni vino?

Questo dubbio può mettere in crisi anche chi il vino lo beve con profitto, lo apprezza ma lo fa da semplice appassionato e non da intenditore.

Per semplicità diciamo che è possibile fare una classificazione “di massima”.

  • Gli spumanti, ovvero i vini che presentano un importante livello di effervescenza: devono essere serviti tra 4-6°C

 

  • I vini bianchi: si dividono in due categorie:
    • vini bianchi giovani e freschi: si servono a una temperatura compresa tra 8-10°C
    • vini bianchi strutturati: vanno serviti a una temperatura compresa tra 10-12°C

 

  • I vini rosati hanno gli aromi e i sentori dei vini bianchi ma la corposità dei rossi per questo la temperatura di servizio di questi vini si colloca a mezza via tra le due categorie, ovvero tra i 12-14°C

 

  • Anche per i vini rossi è possibile fare una distinzione:
    • vini rossi giovani: devono essere serviti tra i 14-16°C
    • vini rossi più invecchiati: si servono tra i 18-18°C

L’importanza della corretta temperatura di servizio

Che si tratti di esaltarne l’eleganza, i sentori fruttati, l’equilibrio tra morbidezza e durezza o i profumi, in ogni caso è importante conservare, e quindi servire, il vino a una temperatura che gli permetta di esprimere tutto il suo potenziale.

Una temperatura sbagliata non solo non dà al vino la possibilità di rivelare tutte le sue caratteristiche olfattive e gustative ma può anche nasconderne i pregi. E l’errore di valutazione può rivelarsi pregiudicante anche perché una scorretta temperatura non consente di correggere eventuali aspetti troppo “spigolosi” del vino.

Se le temperature alte sottolineano la morbidezza del vino, e per questo sono più adatte ai vini rossi, quelle più basse ne enfatizzano la durezza e l’acidità. Ecco, quindi, l’associazione con i vini bianchi.

Wine library: le cantine moderne

Quello della relazione tra il vino, bacca bianca o rossa che sia, e la temperatura di servizio è un mondo da esplorare. Essere consapevoli dell’importanza di questo rapporto, che non è un semplice dettaglio ma un fattore determinate nella degustazione, può aprire le porte a un universo di profumi, gusti, aromi.

Naturalmente, ancor prima che le condizioni di servizio del vino, contano quelle di conservazione.

Come dicevamo all’inizio non è un caso che il vino si sia sempre conservato in cantina. Non si tratta solo di una questione di spazio ma del fatto che la posizione interrata della cantina garantisce le condizioni di temperatura e umidità ottimali per lo stoccaggio del vino.

Quello enologico è quindi un piacere precluso a chi non dispone di questo ambiente?

Un tempo forse. Oggi il progresso ha sopperito a questa necessità con la creazione degli espositori refrigeranti per vino, vere e proprie cantine moderne che mantengono le condizioni di temperatura.

Ma, ancor più di questo, sono dei veri e propri oggetti d’arredamento da sfoggiare. Le wine library più recenti e innovative come quelle proposte da Brera Wine Library hanno un design elegante capace di dare un tocco di raffinatezza agli ambienti che le ospitano siano questi ristoranti, enoteche, cantine o ambienti domestici.

Condividi:

Share on facebook
Share on twitter
Share on linkedin
Share on pinterest

Utilizziamo i cookie per essere sicuri che tu possa avere la migliore esperienza sul nostro sito. Se continui ad utilizzare questo sito noi assumiamo che tu ne sia felice Puoi scoprire di più su quali cookie stiamo utilizzando o come disattivarli nella pagina di informativa estesa.