La Guida ai Vitigni di Quattrocalici

Il vitigno Rossese bianco deve il suo nome alla intensa sfumatura ambrata o addirittura rosata dell’uva ben matura ed esposta al sole. Esistono altri omonimi di Rossese bianco, sia nella Liguria di Levante che di Ponente, ma non sempre esistono somiglianze fenologiche con il Rossese bianco delle Langhe. Varietà di uva bianca denominate Rossese erano comunque ampiamente diffuse nel passato in Liguria (il Rossese bianco entrava nella composizione del vino delle Cinque Terre) e in Piemonte nei dintorni di Alba e Mondovì. Attualmente la coltura del Rossese bianco piemontese è limitata ai comuni di Sinio e Roddino in Alta Langa.

Rossese bianco

Informazioni sul vitigno

Colore baccabianca
Categoria vitigniautoctoni
Anno di registrazione2003
Autorizzato regioniLiguria, Piemonte

Ampelografia

Caratteristiche della foglia

media, cuneiforme, pentagonale, pentalobata, eptalobata.

Caratteristiche del grappolo

mediamente compatto, compatto, grosso, conico. Ali nel grapppolo: 1-3.

Caratteristiche dell'acino

piccoli, di forma sferoidale, con buccia spessa, molto pruinosa e di colore verde-gialla.

Caratteristiche vino

Il vino che si ottiene dal vitigno Rossese bianco è di colore Giallo paglierino. Al palato è fresco, fruttato, intenso.

Caratteristiche colturali e produttive

Epoca maturazionemedia
Vigoriabassa
Produttivitàdiscreta, irregolare

Denominazioni di riferimento

DenominazioneTipo denominazioneRegione
Langhe DOCDOCPiemonte

Argomenti correlati

  • Seguici sui social network

  • Contatta Quattrocalici

  • Supporta Quattrocalici

    Trovi utile il nostro sito?

    Partecipa attivamente alla costruzione del nostro portale con una piccola donazione

    Supporta Quattrocalici
  • Le regioni d’Italia

  • Libri & Accessori