La Guida ai Vitigni di Quattrocalici

Il vitigno Invernenga e i suoi vini

    Il vitigno Invernenga è un autoctono della provincia di Brescia a bacca bianca le cui origini sono sconosciute, e viene per la prima volta citato in un documento del Ministero dell’Industria, Agricoltura e Commercio dell’Impero Austro Ungarico del 1826, che descrisse l’Invernenga come uno dei vitigni più coltivati nella zona di Brescia. Il suo nome sembra derivare dal fatto che le sue uve, dal tipico retrogusto di mandorla e dalla buccia spessa, vendemmiate tardivamente, hanno la particolarità di poter essere conservate a lungo, cosa che ne permetteva, nel passato, il consumo durante le feste di Santa Lucia e Natale, come uva da tavola.La sua diffusione è limitata a pochissime zone del Bresciano, con pochi e isolati filari, perlopiù all’interno di vigneti molto vecchi.

    invernenga vitigno

    Il vitigno Invernenga è iscritto dal 1971 al Registro Nazionale delle Varietà di Vite e in purezza è presente come unico vino a indicazione geografica tipica, il Ronchi di Brescia IGT. L’acino del vitigno Invernenga è medio-grande, provvisto di buccia spessa e consistente di colore giallo-verde. La sua maturazione avviene a cavallo tra la fine di ottobre e i primi di novembre. Il vino ottenuto con l’Invernenga, una volta usato per arricchire vini di bassa gradazione alcolica e con una struttura debole, è ottimo anche per la produzione di vini passiti. Si presenta di un giallo paglierino intenso con riflessi dorati e di buona consistenza. Al naso si percepiscono sentori floreali e fruttati molto delicati, profumi di miele e lievi accenni aromatici. Al gusto è dotato di una buona struttura, più sapido che acido, chiude con un finale ammandorlato abbastanza incisivo. Si presta a lunghi affinamenti in bottiglia e durante l’invecchiamento sprigiona al massimo le sue caratteristiche organolettiche.E’ un vino ideale per un abbinamento con pesce di lago, formaggi delicati e carni bianche.

     

    Condividi questa pagina sui social   Share on Facebook
    Facebook
    Pin on Pinterest
    Pinterest
    Tweet about this on Twitter
    Twitter
    Share on LinkedIn
    Linkedin

    Informazioni generali sul vitigno Invernenga

      Il vitigno Invernenga è uno dei  Vitigni autoctoni a Bacca bianca della regione Lombardia, registrato ufficialmente dal 1971. La sua superficie coltivata a livello nazionale ammonta a 7 ha.
      Colore baccaBacca bianca
      Categoria vitigniVitigni autoctoni
      Superfice vitata nazionale7 ha
      Anno di registrazione1971
      Autorizzato regioniLombardia

      Invernenga - Ampelografia del vitigno

      Ogni vitigno viene caratterizzato tramite dei descrittori ampelografici che definiscono l'aspetto dei suoi principali elementi. Le caratteristiche ampelografiche del vitigno Invernenga sono:

      Caratteristiche della foglia

      Il vitigno Invernenga ha Foglia media, grande, Pentagonale, Pentalobata.

      Caratteristiche del grappolo

      Il vitigno Invernenga ha Grappolo mediamente compatto, Spargolo, Grappolo medio, Grappolo piramidale. Ali nel grapppolo: Grappolo senza ali.

      Caratteristiche dell'acino

      Il vitigno Invernenga ha acini dimensione media, grandi, di forma Sferoidale, con buccia Buccia consistente e di colore verde-gialla.

      Invernenga - Caratteristiche del vino

      Il vino prodotto da ciascun vitigno, vinificato in purezza, possiede caratteristiche organolettiche ben precise. Le caratteristiche organolettiche dei vini prodotti con il vitigno Invernenga sono:
      Il vino che si ottiene dal vitigno Invernenga è di colore Giallo verdolino. Al palato è sapido, fine.

      Invernenga - Caratteristiche colturali e produttive

      Ciascun vitigno possiede caratteristiche colturali e produttive ben precise, quali la produttività, la resa, l'epoca di maturazione, il tipo ideale di clima o di potatura, la sensibilità alle avversità o la maggiore o minore resistenza alle malattie e moltre altre. Per il vitigno Invernenga le caratteristiche principali sono:

      Invernenga - Il Vino e le Denominazioni di riferimento

      Nel Database dei Vitigni di Quattrocalici sono raccolti i dati relativi a tutti i vitigni che risultano menzionati esplicitamente in almeno una denominazione di origine DOP o IGP italiana. Il vitigno Invernenga risulta essere menzionato nel disciplinare delle seguenti denominazioni:
      DenominazioneTipo denominazioneRegione
      Ronchi di Brescia IGTIGTLombardia

      Argomenti correlati