La Guida ai Vitigni di Quattrocalici

Il vitigno Tinta Barroca e i suoi vini

    La Tinta Barroca è un vitigno a bacca nera molto diffuso nella Valle del Douro, nel nord del Portogallo. Rientra nella composizione del vino liquoroso di Porto, un impiego a cui è particolarmente adatto, grazie al livello zuccherino particolarmente elevati dei suoi mosti, al quale corrisponde un elevato potenziale alcolico. Il successo del Tinta Barroca nella sua regione è dovuto in larga parte alla sua adattabilità nel dare vita ad assemblaggi con altre uve locali. Infatti vinificazioni del Tinta Barroca in purezza sono pressoché sconosciute, se si esclude qualche caso in Sudafrica, dove il vitigno è anche utilizzato in assemblaggio col Pinotage per dare vini fortificati simili al Porto. Le sue rese elevate sono un’altra ragione per il suo successo, che lo ha portato ad essere la terza varietà più coltivata nel Douro, dopo la Tauriga Franca e il Tinta Roriz (Tempranillo). Uno svantaggio per la sua diffusione è la tendenza degli acini ad avvizzire quando il clima è particolarmente caldo e per questo motivo i vigneti di Tinta Barroca vengono spesso piantati sui pendii più freschi e più alti della valle e sui pendii esposti a nord, dove sono protetti dall’intenso sole pomeridiano.

    tinta barroca vitigno

    Informazioni generali sul vitigno Tinta Barroca

      Il vitigno Tinta Barroca non viene coltivato in Italia. La sua origine è in Portogallo, ma viene anche coltivato in Portogallo, Sud Africa. La sua superficie coltivata in Portogallo ammonta a 4.500 ha Portogallo, 260 ha Sudafrica, mentre a livello mondiale supera i .
      Colore baccaBacca bianca
      Nazione o zona di originePortogallo
      Coltivato inPortogallo, Sud Africa
      Superfice vitata nazionale4.500 ha Portogallo, 260 ha Sudafrica

      Tinta Barroca - Ampelografia del vitigno

      Ogni vitigno viene caratterizzato tramite dei descrittori ampelografici che definiscono l'aspetto dei suoi principali elementi. Le caratteristiche ampelografiche del vitigno Tinta Barroca sono:

      Caratteristiche del grappolo

      Il vitigno Tinta Barroca ha Spargolo, Grappolo medio, Grappolo piramidale. Ali nel grappolo: 1-2 ali.

      Caratteristiche dell'acino

      Il vitigno Tinta Barroca ha acini Acini medi, di forma Sferoidale e di colore blu-nera.

      Tinta Barroca - Caratteristiche del vino

      Il vino prodotto da ciascun vitigno, vinificato in purezza, possiede caratteristiche organolettiche ben precise. Le caratteristiche organolettiche dei vini prodotti con il vitigno Tinta Barroca sono:
      Il vino che si ottiene dal vitigno Tinta Barroca è di colore Rosso granato. Al palato è abbastanza intenso, di corpo.

      Tinta Barroca - Caratteristiche colturali e produttive

      Ciascun vitigno possiede caratteristiche colturali e produttive ben precise, quali la produttività, la resa, l'epoca di maturazione, il tipo ideale di clima o di potatura, la sensibilità alle avversità o la maggiore o minore resistenza alle malattie e moltre altre. Per il vitigno Tinta Barroca le caratteristiche principali sono:
      Predilige posizioneZone collinari, Posizione riparata
      Epoca maturazioneMaturazione precoce
      ProduttivitàProduttività elevata
      Sensibilità conosciuteOidio, Peronospora

      I Libri di Quattrocalici

      my wines quaderno degustazione

      My♥Wines

      Il Quaderno per le Degustazioni di Quattrocalici. Include 78 schede di degustazione da compilare seguendo il classico schema visivo/olfattivo/gustativo/abbinamenti e una Guida introduttiva alla degustazione semplice e schematica per chi si avvicina per la prima volta alla degustazione, ma che può servire da promemoria per i degustatori più esperti.

      conoscere il vino - il libro

      Conoscere il Vino  - Il Libro

      "Conoscere il Vino" raccoglie in un volume di 300 pagine tutto quello che c'è da sapere su questa affascinante materia. Una guida completa al vino, 20 Schede Regionali dei vini d'Italia, 14 Schede Nazionali dei principali paesi produttori di vino del mondo, 99 Schede dettagliate dei più importanti vini Italiani, di cui 10 spumanti, 37 bianchi, 35 rossi, 7 rosati e 10 vini da dessert. Il modo più efficace per acquisire una cultura di base sul vino.