La Guida ai Vitigni di Quattrocalici

Indice dei contenuti per il vitigno Schioppettino

Il vitigno Schioppettino

    Il vitigno Schioppettino è un antico autoctono del Friuli-Venezia Giulia, le cui origini risalgono al medioevo. E' stato citato per la prima volta nel 1282. Il nome Schioppettino deriva dal suo antico nome friulano, "Scopp", il quale è a sua volta da ricondursi al croccare dei suoi acini, oppure al fatto che la sua elevata acidità un tempo provocava la fermentazione malolattica in bottiglia, facendone esplodere il tappo. Dopo l'avvento della fillossera, questa varietà era stata accantonata a vantaggio di vitigni più produttivi, poi in tempi più recenti è stata riscoperta, assieme ad altri vitigni autoctoni friulani, come il Tazzelenghe o il Pignolo.

    Schioppettino

    Informazioni generali sul vitigno Schioppettino

      Colore baccanera
      Categoria vitigniautoctoni
      Anno di registrazione1977
      Autorizzato provinceGorizia, Udine

      Ampelografia

      Caratteristiche della foglia

      media, grande, pentagonale, trilobata, pentalobata.

      Caratteristiche del grappolo

      mediamente compatto, compatto, lungo, cilindrico. Ali nel grapppolo: 0-1.

      Caratteristiche dell'acino

      dimensione media, con buccia spessa, consistente, molto pruinosa e di colore blu-nera.

      Caratteristiche vino

      Il vino che si ottiene dal vitigno Schioppettino è di colore Rosso rubino, intenso. Al palato è fruttato, vinoso, tannico.

      Caratteristiche colturali e produttive

      Epoca maturazionemedia, tardiva
      Vigoriaelevata
      Produttivitàirregolare
      Sensibilità conosciuteavversità

      Argomenti correlati


      • Quattrocalici consiglia

      • Registrati su Quattrocalici

      • Segui Quattrocalici sui social

      • Le Regioni del Vino

      • Il Blog di Quattrocalici

        ciauria tenuta delle macchie

        Profumo, di eternità

        In dialetto siciliano Ciaurìa significa “Profuma”. E questo vino profuma davvero: profuma di Etna ma anche di terra, di salvia e di fuoco. Ciaurìa è diverso...