La guida ai vitigni di Quattrocalici

Melon de Bourgogne

Il vitigno Melon de Bourgogne e i suoi vini

melon de bourgogne vitigno

Il Melon de Bourgogne è un vitigno a bacca bianca caratteristico della denominazione Muscadet-de-Sèvre-et-Maine, nella Valle della Loira occidentale, che è anche l’unica zona in Francia dove viene coltivato, nonostante il suo nome indichi nella Borgogna l’antica zona di origine. Il Muscadet è il vino che maggiormente identifica il vitigno  Melon de Bourgogne e si distingue per le caratteristiche note di di mela e agrumi e il sottofondo minerale, accompagnato talvolta da una certa salinità, soprattutto nei vini prodotti lungo la fascia costiera atlantica. La vinificazione tradizionale del Melon de Bourgogne prevede un prolungato contatto con le fecce (“sur lie“) e talvolta anche la maturazione in botte, che dà ai vini maggiore profondità, consistenza e complessità. Al di fuori della Francia, il Melon de Bourgogne ha si è diffuso solo parzialmente in California e in Australia, dove è stato spesso confuso con il Pinot bianco. Attualmente alcune coltivazioni si possono trovare solo nella Willamette Valley, al confine tra gli stati dell’Oregon e di Washington.

Il Melon de Bourgogne è un vitigno non molto vigoroso, per cui richiede potature piuttosto lunghe. Ha germogliatura precoce, cosa che permette un secondo germogliamento, in grado di salvare il raccolto, in caso di gelate primaverili. E’ sensibile alle muffe del grappolo, come la botrite, ma non all’oidio. I grappoli hanno compattezza media e gli acini sono sferoidali e di piccola dimensione.

melon de bourgogne vitigno

Il Melon de Bourgogne è un vitigno a bacca bianca caratteristico della denominazione Muscadet-de-Sèvre-et-Maine, nella Valle della Loira occidentale, che è anche l’unica zona in Francia dove viene coltivato, nonostante il suo nome indichi nella Borgogna l’antica zona di origine. Il Muscadet è il vino che maggiormente identifica il vitigno  Melon de Bourgogne e si distingue per le caratteristiche note di di mela e agrumi e il sottofondo minerale, accompagnato talvolta da una certa salinità, soprattutto nei vini prodotti lungo la fascia costiera atlantica. La vinificazione tradizionale del Melon de Bourgogne prevede un prolungato contatto con le fecce (“sur lie“) e talvolta anche la maturazione in botte, che dà ai vini maggiore profondità, consistenza e complessità. Al di fuori della Francia, il Melon de Bourgogne ha si è diffuso solo parzialmente in California e in Australia, dove è stato spesso confuso con il Pinot bianco. Attualmente alcune coltivazioni si possono trovare solo nella Willamette Valley, al confine tra gli stati dell’Oregon e di Washington.

Il Melon de Bourgogne è un vitigno non molto vigoroso, per cui richiede potature piuttosto lunghe. Ha germogliatura precoce, cosa che permette un secondo germogliamento, in grado di salvare il raccolto, in caso di gelate primaverili. E’ sensibile alle muffe del grappolo, come la botrite, ma non all’oidio. I grappoli hanno compattezza media e gli acini sono sferoidali e di piccola dimensione.

vitigno melon de bourgogne
Melon de Bourgogne

Informazioni generali sul vitigno

Il vitigno Melon de Bourgogne non viene coltivato in Italia. La sua origine è in Francia, ma viene anche coltivato in Francia, Stati Uniti d’America. La sua superficie coltivata in Francia ammonta a 12.000 ha (Francia), mentre a livello mondiale supera i 13.000 ha.
Colore baccaBacca bianca
Nazione o zona di origineFrancia
Coltivato inFrancia, Stati Uniti d’America
Superfice vitata nazionale12.000 ha (Francia)
Superfice vitata mondiale13.000 ha
Melon de Bourgogne

Ampelografia del vitigno

Ogni vitigno viene caratterizzato tramite dei descrittori ampelografici che definiscono l’aspetto dei suoi principali elementi. Le caratteristiche ampelografiche del vitigno Melon de Bourgogne sono:
Caratteristiche della foglia

Il vitigno Melon de Bourgogne ha .

Caratteristiche del grappolo

Il vitigno Melon de Bourgogne ha Grappolo mediamente compatto, Grappolo medio.

Caratteristiche dell'acino

Il vitigno Melon de Bourgogne ha acini Acini piccoli, di forma Acini sferoidali, con buccia Buccia consistente, Buccia spessa e di colore Buccia verde-gialla.

Melon de Bourgogne

Caratteristiche del vino

Il vino prodotto da ciascun vitigno, vinificato in purezza, possiede caratteristiche organolettiche ben precise. Le caratteristiche organolettiche dei vini prodotti con il vitigno Melon de Bourgogne sono:

Il vino che si ottiene dal vitigno Melon de Bourgogne è di colore . Al palato è Fruttato, Sapido, Minerale.

Melon de Bourgogne

Caratteristiche colturali e produttive

Ciascun vitigno possiede caratteristiche colturali e produttive ben precise, quali la produttività, la resa, l’epoca di maturazione, il tipo ideale di clima o di potatura, la sensibilità alle avversità o la maggiore o minore resistenza alle malattie e moltre altre. Per il vitigno Melon de Bourgogne le caratteristiche principali sono:
Predilige climaClima fresco
Richiede potaturaPotatura lunga
VigoriaVigoria bassa
Sensibilità conosciuteBotrite
Resistente aGelo, Oidio

Utilizziamo i cookie per essere sicuri che tu possa avere la migliore esperienza sul nostro sito. Se continui ad utilizzare questo sito noi assumiamo che tu ne sia felice Puoi scoprire di più su quali cookie stiamo utilizzando o come disattivarli nella pagina di informativa estesa.