La Guida ai Vitigni di Quattrocalici

Il vitigno Girò è largamente diffuso nella Sardegna meridionale, e le sue origini risalgono probabilmente alla dominazione spagnola. Conobbe la massima diffusione durante il dominio Piemontese, nel 1700, ed in seguito rischiò di scomparire  a causa della fillossera, nella seconda metà dell'800, dal momento che la molti viticoltori preferirono impiantare varietà più produttive e meno problematiche del Girò.  Il vitigno rimase così presente in maniera significativa nella sola provincia di Cagliari. Con il riconoscimento della Denominazione di Origine Controllata Girò di Cagliari DOC, nel 1979, il vitigno ha suscitato nuovo interesse, soprattutto per la capacità di dare importanti vini liquorosi.

Girò

Informazioni sul vitigno

Colore baccanera
Categoria vitigniautoctoni
Anno di registrazione1970
Raccomandato regioniSardegna

Ampelografia

Caratteristiche della foglia

media, reniforme, trilobata, pentalobata.

Caratteristiche del grappolo

mediamente compatto, spargolo, grandezza media, cilindrico, conico. Ali nel grapppolo: 0-1.

Caratteristiche dell'acino

dimensione media, di forma sub-sferoidale, sferoidale, con buccia consistente e di colore blu-nera.

Caratteristiche vino

Il vino che si ottiene dal vitigno Girò è di colore Rosso rubino.

Caratteristiche colturali e produttive

Predilige climacaldo, secco
Richiede potaturacorta
Produttivitànotevole, irregolare
Tipo allevamentobassa espansione

Denominazioni di riferimento

DenominazioneTipo denominazioneRegione
Girò di Cagliari DOCDOCSardegna

Argomenti correlati

  • Seguici sui social network

  • Contatta Quattrocalici

  • Supporta Quattrocalici

    Trovi utile il nostro sito?

    Partecipa attivamente alla costruzione del nostro portale con una piccola donazione

    Supporta Quattrocalici
  • Le regioni d’Italia

  • Libri & Accessori