La Guida ai Vitigni di Quattrocalici

Il vitigno Canina nera era coltivato anticamente in Toscana e in Romagna. In Romagna il vitigno Canina Nera viene spesso confuso con il Cagnina (Refosco). Nel secolo scorso è stato confuso con il canaiolo nero, della Toscana. Il vitigno Canina nera è piuttosto raro, si trova ancora coltivata in pochi filari, per uso familiare, per gli amici e per la piccola vendita locale. Oggi non si vinifica più in purezza, è più facile trovarla utilizzata con altre uve rosse nostrane. La principale area di di produzione si limita alla pianura romagnola, in particolare nella provincia di Ravenna. Ancora più rara è la presenza del Canina Nera in Toscana.

Canina nera

Informazioni sul vitigno

Colore baccanera
Categoria vitignilocali
Anno di registrazione1970
Autorizzato regioniEmilia-Romagna, Toscana

Ampelografia

Caratteristiche della foglia

media, pentagonale, pentalobata.

Caratteristiche del grappolo

mediamente compatto, compatto, grandezza media, piramidale. Ali nel grapppolo: 2.

Caratteristiche dell'acino

dimensione media, grandi, di forma sferoidale, con buccia molto pruinosa e di colore blu-nera.

Caratteristiche vino

Il vino che si ottiene dal vitigno Canina nera è di colore Rosso rubino, chiaro. Al palato è fresco, tannico, leggero.

Caratteristiche colturali e produttive

Denominazioni di riferimento

Argomenti correlati

  • Seguici sui social network

  • Contatta Quattrocalici

  • Supporta Quattrocalici

    Trovi utile il nostro sito?

    Partecipa attivamente alla costruzione del nostro portale con una piccola donazione

    Supporta Quattrocalici
  • Le regioni d’Italia

  • Libri & Accessori