Maturano - La Guida dei Vitigni d'Italia

vitignomaturano

Il vitigno Maturano

Il vitigno Maturano è un antico vitigno autoctono laziale, oroginario della Val di Comino, di recente riscoperta, iscritto nel Registro nazionale delle varietà di vite da vino nel 2010, assieme ai vitigni Capolongo b., Lecinaro n., Pampanaro b., Rosciola rs. Questi vitigni sono stati recuperati grazie ad un progetto dell'Arsial (Agenzia Regionale per lo Sviluppo e l'Innovazione dell'Agricoltura nel Lazio), teso ad individuare i cloni più qualificati per vitigni già iscritti al Registro regionale delle varietà di uva da vino, per farne emergere gli elementi distintivi e permetterne lo sviluppo nel territorio. Poco quindi si conosce di questo vitigno, e pochissimi sono i produttori che lo propongono.

Estratto dal catalogo vitigni

Nome varietà Codice varietà Sinonimi riconosciuti Autorizzato province Autorizzato regioni Raccomandato province Raccomandato regioni Anno ins. Gruppi
Maturano B. 424 Lazio 2009 Autoctoni

Caratteristiche del vitigno Maturano

Colore Bacca: Bianca

Caratteristiche varietali:

Il vitigno Maturano ha le seguenti caratteristiche varietali:

  • Foglia: grande, tri o pentalobata
  • Grappolo: medio, compatto, a volte alato
  • Acino: grande, rotondo Buccia: pruinosa, consistente, di colore giallo carico

Coltura ed allevamento:

Caratteristiche produzione:

Caratteristiche vino:

Denominazioni in cui il vitigno è presente