La Guida ai Vitigni di Quattrocalici

Il vitigno Ruchè ha origini molto antiche, quasi sicuramente autoctone del Monferrato astigiano. Secondo alcuni è arrivato dalla Spagna, altri ritengono i suoi precursori provenienti dalla Francia, portato in zona da monaci che lo impiantarono attorno al monastero di San Rocco (oggi non più esistente) a Portacomaro. Questa sembrerebbe l'origine del nome, che secondo altri ricondurrebbe invece a "Rocche", nel senso che il vitigno sembra prediligere le aree collinari più ripide.

Ruchè

Informazioni sul vitigno

Colore baccanera
Categoria vitigniautoctoni
Anno di registrazione1981
Autorizzato regioniPiemonte

Ampelografia

Caratteristiche della foglia

media, pentagonale, pentalobata, trilobata.

Caratteristiche del grappolo

mediamente compatto, spargolo, grandezza media. Ali nel grapppolo: 1-3.

Caratteristiche dell'acino

dimensione media, di forma sferoidale, con buccia spessa, poco pruinosa e di colore blu-nera.

Caratteristiche vino

Il vino che si ottiene dal vitigno Ruchè è di colore Rosso rubino con riflessi violacei. Al palato è Caldo, fruttato, floreale, di corpo, morbido.

Caratteristiche colturali e produttive

Vigoriamoderata, elevata
Produttivitàdiscreta, regolare

Denominazioni di riferimento

DenominazioneTipo denominazioneRegione
Ruchè di Castagnole Monferrato DOCGDOCGPiemonte

Argomenti correlati

  • Seguici sui social network

  • Contatta Quattrocalici

  • Supporta Quattrocalici

    Trovi utile il nostro sito?

    Partecipa attivamente alla costruzione del nostro portale con una piccola donazione

    Supporta Quattrocalici
  • Le regioni d’Italia

  • Libri & Accessori