I Vini della Guida di Quattrocalici

Placidia dolce

Della cantina Cà Rossa

bianco-fermo-bottiglia

Il vino "Placidia dolce" è uno dei più importanti Albana prodotti dall'Azienda Cà Rossa. L'azienda Cà Rossa si trova in provincia di Forlì-Cesena nella regione Emilia-Romagna. Il vino "Placidia dolce" di Cà Rossa è un vino Bianco, fermo e dolce. I vini della cantina Cà Rossa, tra cui spicca il vino "Placidia dolce", recensito in questo articolo, hanno contribuito all’ evoluzione positiva della denominazione , grazie anche alla professionalità degli operatori che hanno creduto nella potenzialità del territorio della provincia di Forlì-Cesena. La rinomanza della denominazione e dei suoi vini, come il “Placidia dolce" dell'azienda Cà Rossa, continuano a destare l’interesse dei mercati, come testimoniano i riconoscimenti in campo nazionale ed internazionale dei vini prodotti dalle aziende della regione Emilia-Romagna e della provincia di Forlì-Cesena in particolare. Il vino Placidia dolce della cantina Cà Rossa, vino della denominazione viene vinificato a partire da uve Albana. La cantina Cà Rossa produce circa 2500 bottiglie del vino Placidia dolce, le cui caratteristiche organolettiche ben bilanciate e l’equilibrio gustativo lo rendono tra i più interessanti vini della denominazione .

Caratteristiche del vino Placidia dolce

Categoria vino:Albana
Tipo denominazione:V.d.T.
Colore:Bianco
Tipologia:fermo
Zuccheri:dolce
Volume bottiglia:0.75
Bottiglie prodotte:2500
Fascia prezzo:
Regione:Emilia-Romagna
Provincia:Forlì-Cesena
Composizione:Albana gentile di Bertinoro 100%
Vitigni:Albana

Il Produttore

Cà Rossa
Cà Rossa
Via Cellaimo, 735 - 47032 Bertinoro (Forlì-Cesena)

Commenta questo vino

Valuta il vino

(0 recensioni)

Argomenti correlati


  • Quattrocalici consiglia

  • Registrati su Quattrocalici

  • Il Blog di Quattrocalici

    Quaderno di degustazione - My Wines

    Come compilare la scheda di degustazione per un vino

    La sequenza sensoriale nella degustazione Nella degustazione di un vino è importante seguire la giusta sequenza sensoriale: prima si valuta l'aspetto visivo, poi quello olfattivo...
  • Segui Quattrocalici sui social

  • Le Regioni del Vino