La Guida ai Vitigni di Quattrocalici

Il vitigno Manzoni Moscato è stato ottenuto dall`incrocio tra il Raboso Piave e il Moscato Amburgo, ed è stato identificato, con il numero 13.0.25. Nella zona del Piave, uno dei vitigni più coltivati è da moltissimi anni il Raboso Piave e proprio verso questo vitigno si diresse l'attenzione del professor Luigi Manzoni, Preside della Scuola di Viticoltura ed Enologia di Conegliano. L'idea era di creare un nuovo vitigno, il quale, pur conservando le caratteristiche della pianta originaria (il Raboso), producesse un vino più morbido e gradevole. Attualmente è coltivato soprattutto in alcuni comuni del trevigiano, e viene utilizzato soprattutto nella spumanitzzazione.

Manzoni Moscato

Informazioni sul vitigno

Colore baccanera
Categoria vitigniibridi
Famiglia vitigniIncroci Manzoni
PrecursoriRaboso Piave
Anno di registrazione2003
Osservazione provincePadova, Treviso

Ampelografia

Caratteristiche della foglia

grande, pentagonale, pentalobata.

Caratteristiche del grappolo

molto compatto, grandezza media. Ali nel grapppolo: 0-1.

Caratteristiche dell'acino

dimensione media, grandi, di forma ovoidale, con buccia spessa, pruinosa e di colore blu-nera.

Caratteristiche vino

Il vino che si ottiene dal vitigno Manzoni Moscato è di colore Rosso rubino, brillante. Al palato è fresco, aromatico, fruttato, rotondo.

Caratteristiche colturali e produttive

Argomenti correlati

  • Seguici sui social network

  • Contatta Quattrocalici

  • Supporta Quattrocalici

    Trovi utile il nostro sito?

    Partecipa attivamente alla costruzione del nostro portale con una piccola donazione

    Supporta Quattrocalici
  • Le regioni d’Italia

  • Libri & Accessori