Pavana - La Guida dei Vitigni d'Italia

vitigno pavana

Il vitigno Pavana

Il vitigno Pavana è diffuso in molte zone del Veneto e nel Trentino. Viene citata da alcuni autori, tra cui il Di Rovasenda, e il Molon e l'Acerbi a partire dalla fine dell'800. Il nome di questo vitigno deriva da una storpiatura di un riferimento alla sua origine, ossia “padovana”.

Estratto dal catalogo vitigni

Nome varietà Codice varietà Sinonimi riconosciuti Autorizzato province Autorizzato regioni Raccomandato province Raccomandato regioni Anno ins. Gruppi
Pavana N. 182 Trento Belluno 1971 Autoctoni

Caratteristiche del vitigno Pavana

Colore Bacca: Nera

Caratteristiche varietali:

Il vitigno Pavana ha le seguenti caratteristiche varietali:

  • Foglia: pentagonale, pentalobata
  • Grappolo: medio-grande, conico, con una o due ali, mediamente compatto
  • Acino: grosso, sferoidale Buccia: di colore blu-nero

Coltura ed allevamento:

Caratteristiche produzione:

Il vitigno Pavana ha epoca di maturazione tardiva, vigoria media

Caratteristiche vino:

Il vitigno Pavana dà un vino di colore rosso rubino, con note fruttate (frutti di bosco), leggermente vegetali. Al gusto è sapido, leggermente amarognolo e un po’ acidulo.

Denominazioni in cui il vitigno è presente