La Guida ai Vitigni di Quattrocalici

Il vitigno Moscatello selvatico appartiene, secondo numerosi studiosi tra cui l'Acerbi nel 1825, il Rovasenda nel 1877, il Molon nel 1906 e il Dalmasso nel 1964, alla grande famiglia dei Moscati, anche se il termine Moscatello si utilizza spesso per indicare  vitigni differenti tra loro.  Secondo recenti studi condotti da Crespan e Milani nel 2001, il Moscatello Selvatico sarebbe direttamente imparentato con il Moscato di Alessandria. La zona di maggiore produzione è quella della costa pugliese che si estende da Barletta a Monopoli, in particolare il territorio nei dintorni di Andria e Trani, ma entra anche nella Doc Moscadello di Montalcino, in Toscana.

Moscatello selvatico

Informazioni sul vitigno

Colore baccabianca
Categoria vitigniautoctoni, aromatici
Famiglia vitigniMoscati
Anno di registrazione1981

Ampelografia

Caratteristiche della foglia

.

Caratteristiche del grappolo

.

Caratteristiche dell'acino

Caratteristiche vino

Il vino che si ottiene dal vitigno Moscatello selvatico è di colore Giallo paglierino. Al palato è fresco, gentile.

Caratteristiche colturali e produttive

Argomenti correlati

  • Seguici sui social network

  • Contatta Quattrocalici

  • Supporta Quattrocalici

    Trovi utile il nostro sito?

    Partecipa attivamente alla costruzione del nostro portale con una piccola donazione

    Supporta Quattrocalici
  • Le regioni d’Italia

  • Libri & Accessori