Qual’è stata la prima DOCG? E la prima DOC? e……

0
506

“Mi è capitato di imbattermi su di un forum su una semplice domanda: “”Quale è stata la prima DOCG Italiana?””,  “”In che anno è stata creata?””, “”E la prima DOC?”” e così via…A seguire ci saranno state 25 risposte, più o meno colorite, ma nemmeno una di esatta ! Boh, sembra quindi che il tema sia dibattuto, anche se, facendo riferimento alle date di pubblicazione sulla Gazzetta Ufficiale, di dubbi non dovrebbero essercene. Di fatto, però, esiste un’ambiguità. Infatti le DOCG vedono la nascita con la legge 930/1963 (anche se la prima DOCG, come vedremo nel seguito, risale al 1980) e sono riservate ai vini già insigniti della DOC da almeno cinque anni, che siano ritenuti di particolare pregio rispetto a  vini analoghi per effetto dell’incidenza di tradizionali fattori naturali, umani e storici e che abbiano acquisito rinomanza e valorizzazione commerciale a livello nazionale e internazionale.
Quindi se una docg è stata creata nel 2001 a partire da una doc che risale al 1986, “”la data di nascita”” quella docg è il 2001 o il 1986? A essere rigorosi, è il 2001. Ma la denominazione esiste dal 1986. Se un’altra docg è stata creata nel 2003, ma la doc preesistente risaliva al 1978, quale delle due docg è la più antica? Quella del 2001 (doc del 1986) o quella del 2003 (doc del 1978)? Dal momento che tutti vogliono essere i primi, dipende a chi rivolgete la domanda. Per questo, nel mio sito ho creato degli elenchi che riportano sia la data di creazione della docg (o meglio la data della trasformazione in docg) sia l’anno dal quale la denominazione esiste, specificando anche da quale antesignano proviene (DOC, sottozona di…) Le tabelle sono ordinabili sia per anno di trasformazione che di origine e per regione per cui ognuno può ordinarla come crede e soddisfare la propria curiosità. Ecco i link: per le DOCG, per le DOC, per le IGT, per le DOP e per le IGT.
Comunque, dai dati della Gazzetta Ufficiale, le due prime DOCG sono state il Brunello di Montalcino e il Vino Nobile di Montepulciano (D.P.R. 01/07/1980), il primo però era DOC dal D.P.R. 28/03/1966, quindi un po’ prima del secondo (D.P.R. 12/07/1966). Ma è il Vino Nobile di Montepulciano a fregiarsi del primato della prima fascetta DOCG ( AA 000001).  Il primo vino bianco a essere stato insiginito della DOCG è l’Albana di Romagna DOCG (poi Romagna Albana DOCG, dal 2011)(D.P.R. 13/04/87)mentre il primo vino bianco in assoluto ad avere la DOC è il Frascati DOC (D.P.R. 03/03/1966). E poi c’è la prima DOCG del Piemonte, della Toscana, e chi più ne ha più ne metta. Spero di aver fatto qualcosa di utile per chi ama questo tipo di primati.
Io penso che sia più importante l’autentica tipicità di un prodotto ed il suo reale legame con il territorio, cosa che non è sempre scontata, o che in alcuni casi è certo meno scontata che in altri…..”

CONDIVIDI
Previous articleOltrepo’ Pavese Metodo Classico Cruase’
Next articleLe Malvasie d’Italia

Laureato in Chimica, Sommelier con interessi in campo biochimico ed enologico, appassionato di Enografia e storia del Vino e della Vite, soprattutto per quanto riguarda gli aspetti che legano la produzione vitivinicola al territorio e alla vicende umane. Ha fondato Quattrocalici.it nel 2011 ed è l’autore della struttura e del progetto del portale, nonchè della struttura e dell’impostazione della maggior parte dei suoi contenuti. Fin da allora si occupa attivamente di marketing e comunicazione del vino e di divulgazione nel campo dell’enogastronomia.