Vernaccia di Oristano - La Guida dei Vitigni d'Italia

vitigno0 vernaccia oristano

Il vitigno Vernaccia di Oristano

Il vitigno Vernaccia di Oristano è presente in Sardegna, come richiamato dal nome nella provincia di Oristano, fin dall'antichità. Le sue origini rimangono ignote, anche se alcuni pensano che sia giunto nell'isola in epoca romana, molti però lo ritengono un autentico autoctono sardo. Il suo nome potrebbe provenire dal latino "ver", Primavera, oppure da "vitis vernacula", ossia "di casa", come riportato da Lucio Giunio Moderato Columella nella sua opera "De re rustica". Secondo altri il termine potrebbe essere di derivazione più recente e fatto risalire al vitigno di origine francese Grenache o dal suo sinonimo catalano Garnacha. La Vernaccia di Oristano condivide il nome con la Vernaccia di San Gimignano, ma le due varietà sono assolutamente distinte dal punto di vista ampelografico. Nella sua zona tipica di coltivazione, l'Oristanese, viene utilizzata anche per la produzione della Vernaccia di Oristano DOC, ottenuto con un metodo ossidativo simile a quello dello Jerez, utilizzando i lieviti a filmatura superficiale detti "flor".

Estratto dal catalogo vitigni

Nome varietà Codice varietà Sinonimi riconosciuti Autorizzato province Autorizzato regioni Raccomandato province Raccomandato regioni Anno ins. Gruppi
Vernaccia di Oristano B. 260 Sardegna 1970 Autoctoni

Caratteristiche del vitigno Vernaccia di Oristano

Colore Bacca: Bianca

Caratteristiche varietali:

Il vitigno Vernaccia di Oristano ha le seguenti caratteristiche varietali:

  • Foglia: piccola, orbicolare, trilobata
  • Grappolo: piccolo, cilindrico o cilindro-conico, semi serrato o serrato
  • Acino: medio-piccolo, rotondo o sub-rotondo Buccia: sottile, fragile, molto pruinosa, di colore giallo con sfumature dorate o verdastre.

Coltura ed allevamento:

Caratteristiche produzione:

Il vitigno Vernaccia di Oristano ha vigoria medio-elevata ed epoca di maturazione medio-tardiva. La sua produttività è abbondante e regolare.

Caratteristiche vino:

Il vitigno Vernaccia di Oristano dà un vino di colore giallo ambrato, piu' o meno carico a seconda dell'invecchiamento; al naso è delicato, etereo, con un note di mandorlo in fiore; al palato si presenta secco, sapido, e caldo, fine, di corpo leggero, con ricordi di mandorle amare.

Denominazioni in cui il vitigno è presente