Malvasia di Sardegna - La Guida dei Vitigni d'Italia

vitigno malvasia sardegna

Il vitigno Malvasia di Sardegna

Con il nome Malvasia vengono indicati molti vitigni, la maggior parte a bacca bianca, geograficamente distribuiti un po' in tutta Italia. Sebbene di origini diverse, tutti questi vitigni condividono alcune caratteristiche di base: infatti presentano tutti, anche se con diversi gradi di intensità, una fragranza piccante di muschio e di albicocca e residui zuccherini piuttosto alti. Queste caratteristiche rendono i vitigne del gruppo delle Malvasie particolarmente adatti alla produzione di spumanti e di passiti.
Il loro nome "Malvasia" deriva da una variazione contratta di Monembasia, roccaforte bizantina abbarbicata sulle rocce di un promontorio posto a sud del Peloponneso, dove si producevano vini dolci che furono poi esportati in tutta Europa dai Veneziani con il nome di Monemvasia. Il vino fatto con questa varietà era divenuto estremamente popolare, tanto che Venezia pullulava di osterie, chiamate Malvase, consacrate al suo consumo.

L'origine del vitigno Malvasia di Sardegna si fa risalire all'epoca bizantina e certamente arrivò nell'isola tramite gli approdi di Karalis e di Bosa: infatti la sua maggiore diffusione è nel Campidano di Cagliari e nelle colline della Planargia. Esiste una netta differenza tra il vino Malvasia ottenuto nel Campidano e quello ottenuto a Bosa, e non è non del tutto imputabile alle diverse condizioni pedoclimatiche. Questo confermerebbe l'esistenza di due diversi cloni di un'unica varietà giunti in Sardegna nelle due differenti zone. La Malvasia di Sardegna è una delle Malvasie aromatiche.

Estratto dal catalogo vitigni

Nome varietà Codice varietà Sinonimi riconosciuti Autorizzato province Autorizzato regioni Raccomandato province Raccomandato regioni Anno ins. Gruppi
Malvasia di Sardegna B. 136 Sardegna 1970 Malvasie, Locali, Aromatici

Caratteristiche del vitigno Malvasia di Sardegna

Colore Bacca: Bianca

Caratteristiche varietali:

Il vitigno Malvasia di Sardegna ha le seguenti carateristiche varietali:

  • Foglia: media, orbicolare, pentalobata.
  • Grappolo: medio, conico-cilindrico, talvolta piramidale e alato, semispargolo.
  • Acino: medio Buccia: sottile e consistente di colore giallo dorato.

Coltura ed allevamento:

Il vitigno Malvasia di Sardegna dà un vino di colore giallo dorato molto carico se invecchiato. Al palato è asciutto, caldo e con finale di bocca amarognolo.

Caratteristiche produzione:

Il vitigno Malvasia di Sardegna ha buona vigoria e periodo di maturazione medio-tardivo.

Caratteristiche vino:

Il vitigno Malvasia di Sardegna

Denominazioni in cui il vitigno è presente