L’Atlante delle Denominazioni di Origine di Quattrocalici

Amarene brusche di Modena IGP

Amarene brusche di Modena IGP

La Amarene brusche di Modena IGP è una denominazione IGP della regione Emilia-Romagna, relativa alle province di Modena, Bologna. La denominazione Amarene brusche di Modena IGP per la merceologia Frutta esiste dal 1987 ed è una delle più importanti IGP della regione Emilia-Romagna.

Caratteristiche prodotto

La denominazione di origine protetta «Amarene brusche di Modena - Marene» IGP è riservata esclusivamente alla confettura che risponde alle condizioni ed ai requisiti stabiliti nel disciplinare di produzione. La materia prima è costituita dai frutti di ciliegio acido, appartenenti a popolazioni di biotipi identificabili con i gruppi di amarene propriamente dette, oltre che di marasche, visciole e relativi incroci. Tali frutti devono provenire da piantagioni composte in tutto o in parte, comunque in misura non inferiore al 70%, dalle seguenti varietà: Amarena di Castelvetro, Amarena di Vignola dal peduncolo corto, Amarena di Vignola dal peduncolo lungo, Amarena di Montagna, Amarena di Salvaterra, Marasca di Vigo, Meteor, Mountmorency, Pandy. Caratteristiche del prodotto al consumo. Al momento dell'immissione al consumo il prodotto deve avere le seguenti caratteristiche: Frutta utilizzata minimo gr 150 per 100 gr di prodotto finito, zuccheri totali (58-68%). Non sono ammessi né coloranti, né conservanti, né addensanti. Caratteristiche chimico-fisiche: aspetto esteriore: consistenza morbida, caratteristico colore rosso bruno intenso con riflessi scuri;  sapore caratteristico della confettura di frutta in buon equilibrio fra il dolce e l'asprigno con sensazione di acidità. La zona di produzione, condizionamento e trasformazione della confettura a denominazione di origine protetta «Amarene brusche di Modena - Marene» è rappresentata esclusivamente dall'intero territorio amministrativo della provincia di Modena e dal territorio limitrofo della provincia di Bologna, limitatamente ai seguenti comuni: Anzola nell'Emilia, Bazzano, Castel d'Aiano, Castello di Serravalle, Crespellano, Crevalcore, Monte S. Pietro, Monteveglio, San Giovanni in Persiceto, Sant'Agata Bolognese, Savigno, Vergato.

Dettagli della denominazione

Creata nel1987
RegioneEmilia-Romagna
ProvincieModena, Bologna
Tipo di denominazioneIGP
MerceologiaFrutta

Argomenti correlati

  •  
  • Contatti professionali

  • Libri e Accessori consigliati da Quattrocalici

  • Segui Quattrocalici sui social