L’Atlante delle Denominazioni di Origine di Quattrocalici

Scanzo o Moscato di Scanzo DOCG

moscato-di-scanzo-docg

La denominazione Scanzo o Moscato di Scanzo DOCG rappresenta una delle più importanti aree vitivinicole della regione Lombardia. La denominazione Scanzo o Moscato di Scanzo DOCG include le province di Bergamo ed è stata creata nel 2009. I vini della denominazione Scanzo o Moscato di Scanzo DOCG si basano principalmente sui vitigni Moscato di Scanzo. L'annessa cartina mostra la delimitazione geografica della denominazione Scanzo o Moscato di Scanzo DOCG. Inoltre, Quattrocalici.it propone un elenco dei più importanti produttori di vino ubicati all'interno dell'area definita per la denominazione Scanzo o Moscato di Scanzo DOCG.

La Denominazione

La denominazione di origine Moscato di Scanzo DOCG è dedicata al vino dolce, passito, prodotto con uve Moscato di Scanzo in purezza nel territorio situato attorno all'antico borgo di Scanzorosciate, in provincia di Bergamo. L'appassimento delle uve, condotto con mezzi idonei, deve essere protratto fino a raggiungere un tenore zuccherino di almeno 280 g/l e per un periodo non inferiore ai 21 giorni, per una resa massima dell’uva in vino del 30%. Il vino a denominazione di origine Moscato di Scanzo DOCG deve essere sottoposto ad un periodo di affinamento di minimo due anni.

Il Moscato di Scanzo DOCG così ottenuto è un vino dal colore rosso rubino, più o meno intenso, che può tendere al cerasuolo con riflessi granati. Al naso è delicato, intenso, persistente, caratteristico. in bocca risulta dolce, gradevole,armonico, con un leggero retrogusto di mandorla.

Dettagli della denominazione

Creata nel2009
RegioneLombardia
ProvincieBergamo
Tipo di denominazioneDOCG
MerceologiaVino

Vitigni

VitignoColore bacca
Moscato di ScanzoMoscato di Scanzonera

Tipologie vini

Argomenti correlati


  • Contatti professionali

  • Libri e Accessori consigliati da Quattrocalici

  • Segui Quattrocalici sui social