L’Atlante delle Denominazioni di Origine di Quattrocalici

Salame Brianza DOP

Salame Brianza DOP

Caratteristiche del prodotto Salame Brianza DOP

La Denominazione d’Origine Protetta “Salame Brianza” è riservata al prodotto di salumeria che risponde alle condizioni e ai requisiti stabiliti nel disciplinare di produzione. Gli allevamenti dei suini destinati alla produzione del “Salame Brianza” debbono essere situati nel territorio delle regioni: Lombardia, Emilia Romagna e Piemonte. Il “Salame Brianza” è costituito dall’impasto di carne suina: spalla disossata e snervata secondo buona tecnica, friscoli di banco e triti di prosciutti, pancette e/o gole senza grasso molle, sale, pepe a pezzi e/o macinato. La stagionatura deve essere condotta in locali dove sia assicurato un sufficiente ricambio di aria a temperatura compresa tra 9° e 13°C. Il tempo di stagionatura, periodo comprendente anche l’asciugamento, varia in funzione del diametro del salame fresco, da 3 a 15 settimane.  Caratteristiche organolettiche: – aspetto esterno: forma cilindrica; – consistenza: il prodotto deve essere compatto di consistenza non elastica; – aspetto al taglio: la fetta si presenta compatta ed omogenea, con frazione adiposa priva di porzioni rancide; non sono presenti frazioni aponeurotiche evidenti; – colore: rosso rubino uniforme; – odore: profumo delicato e caratteristico; – sapore: gusto molto dolce e delicato mai acido.

I Dettagli della denominazione Salame Brianza DOP

Creata nel1996
RegioneLombardia
ProvincieComo
Tipo di denominazioneDOP
MerceologiaSalumi

Il disciplinare della denominazione Salame Brianza DOP

Il link rimanda alla pagina del disciplinare della denominazione Salame Brianza DOP, con il pdf della versione aggiornata del disciplinare

Argomenti correlati

  • Registrati su Quattrocalici

  • Il Blog di Quattrocalici

    Quaderno di degustazione - My Wines

    Come compilare la scheda di degustazione per un vino

    La sequenza sensoriale nella degustazione Nella degustazione di un vino è importante seguire la giusta sequenza sensoriale: prima si valuta l'aspetto visivo, poi quello olfattivo...
  • Le Regioni del Vino

  • My Wines – Quaderno per le Degustazioni

    My Wines - Quaderno di Degustazione